Il Pontisola ricorda Davide Astori

06.03.2018 14:00 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 511 volte
Fonte: bergamoesport
Davide Astori
Davide Astori

Il Pontisola, una delle prime società dove aveva mosso i primi passi l'ormai deceduto capitano della Fiorentina Davide Astori, dopo il San Pellegrino, vuole ricordarlo così attraverso le parole di Giovanni Manzoni, magazziniere e pietra miliare del calcio a Ponte San Pietro, che ha conosciuto bene Davide: “Me lo ricordo a Torino, prima dell’amichevole tra il Pontisola e l’Italia (nel 2013, ndr): mi ha abbracciato e mi ha fatto notare come il miglior tè mai bevuto in carriera fosse ancora quello di Ponte. Me lo ricordo ragazzino agli allenamenti, era uno che non mancava mai. Anche se era ben chiara a tutti la sua voglia di emergere, non aveva mai perso la propria umiltà. In questo momento il mio pensiero va alla mamma e al papà di Davide, persone che conosco bene”.
Anche Livio Galbusera, presidente del Pontisola, vuole ricordare Davide: “Un ragazzo pieno di volontà, si vedeva che aveva stoffa e ne aveva da vendere sul piano umano. A Torino, nel 2013, lo premiammo come giocatore cresciuto a Ponte e lui, come del resto mister Prandelli, si confermò una persona alla mano, tanto che chiese subito di vedere il nostro Giovanni Manzoni, magazziniere nonché tuttofare della nostra società. Davide non è mai cambiato negli anni, anche quando si è consacrato in Serie A. Questo lutto lascia sgomenti, ancor più in funzione del fatto che lascia una bimba di appena 2 anni. Questa è una tragedia inaspettata, se ne va un ragazzo perbene a cui tutto il mondo del calcio voleva bene".

Su tutti i campi europei, Davide verrà ricordato con un minuto di silenzio nei match di Champions ed Europa Legaue che si disputeranno tra questa sera e giovedì