L'Azzano F. Grassobbio passa in casa della Tritium

Tritium-Azzano F. Grassobbio 1-2
 di Mattia Vavassori  articolo letto 1293 volte
L'Azzano F. Grassobbio passa in casa della Tritium

L'Azzano F. Grassobbio rovina la festa della Tritium. Ebbene sì, i bergamaschi passano sul campo della capolista, che ha già matematicamente ottenuto l'accesso al campionato di Promozione con tre giornate di anticipo, grazie a due reti messe a segno nel primo tempo da Passera e da Pezzotta. Non è bastato l'assedio continuo e le tante occasioni costruite nella ripresa dai ragazzi di mister Gigli. Tutto era pronto per la festa degli abduani, che davanti al proprio pubblico volevano festeggiare con tre punti. L'atmosfera era calda e si era preparata una scenografia tale da sembrare di essere tornati in Lega Pro allo stadio “La Rocca”. Il colore dominante era il biancoazzurro ed eloquente era lo striscione con la scritta “Tritium” appeso allo stadio. Assolutamente da brividi: i tifosi sono veramente il dodicesimo uomo in campo a Trezzo sull'Adda. Sono stati bravissimi, e a loro va tutto il merito e i complimenti, gli Ottolenghi's boys a sfruttare le occasioni costruite nel primo tempo. Al 24' apre le danze Passera, che infila un pallone nel sacco non trattenuto da Micheletti. Poco dopo l'arbitro decreto un rigore dubbio per gli ospiti: dal dischetto Pezzotta non sbaglia regalando la rete del raddoppio ai suoi. La Tritium cerca di reagire e mister Gigli decide di inserire Pesenti all'inizio del secondo tempo schierando il tridente. Nella ripresa i biancoazzurri giocano solamente nella metà campo avversario crcando di raddrizzare l'andamento della gara. Al 25' Teruzzi dalla destra pennella al centro per Galbiati che di testa infila Parodi. Diciannovesima rete in campionato per il bomber trezzese, in testa alla classifica cannonieri del proprio girone. La Tritium preme sull'acceleratore fino alla fine per trovare il pareggio senza successo. Festeggia l'Azzano F. Grassobbio, che sale a quota 34 punti. I bergamaschi sono ancora in zona playout ad un punto dalle posizioni occupate da San Pellegrino e dal Loreto, che consentirebbero la salvezza diretta. Un po' di amaro in bocca resta alla Tritium, che comunque continua a festeggiare la vittoria del campionato e l'accesso in Promozione nonostante questo stop casalingo.

Tritium- Azzano F. Grassobbio 1-2

Tritium (4-4-2): Micheletti; Teruzzi, Valota, Chiappella, Pozzi; Bosisio (1'st Pesenti), Cortesi, Cassani (10'st Rancati), Invernizzi (31'st Suardi); Galbiati, Guarneri. All. Gigli. A disposizione: Bressana, Schembri, Trimarco, Ghisalberti.

Azzano F. Grassobbio (4-4-2): Parodi; Ferrara, Cortinovis, Riva, Sonzogni; Marchesi, Magni (46'st Samperisi), Gherardi, Passera; Pezzotta (17'st Piantoni), Allieri (39'st Messi). All. Ottolenghi. A disposizione: Valli, Letizia, Peradotto, Rubbi.

Arbitro: sig. Sisternini di Seregno

Reti: 24'pt Passera (AFG), 26'pt rig. Pezzotta (AFG), 25'st Galbiati (T).

Note: giornata soleggiata e calda. 400 spettatori circa. Ammoniti: Valota (T), Cortesi (T), Cassani (T), Ferrara (AFG), Marchesi (AFG). Espulsi: al 4'st Riva (AFG). Recupero: 1'pt+5'st. Migliori in campo: Teruzzi (T), Galbiati (T), Guarneri (T), Passera (AFG), Pezzotta (AFG), Parodi (AFG).