La Tritium gioca bene ma non segna: vince di misura il Mariano

Mariano-Tritium 1-0
02.09.2018 18:55 di Stefano Spinelli  articolo letto 629 volte
La Tritium gioca bene ma non segna: vince di misura il Mariano

La Tritium ce la mette tutta fino al 95’ ma esce sconfitta all’esordio nella Coppa Italia di Eccellenza sul campo del Mariano Comense. Non sono bastati dieci calci d’angolo e almeno quattro nitide occasioni da gol per segnare; così a vincere è stato il Mariano con il gol di Giugliano al 14’ della ripresa. Tritium bene per almeno un’ora ma la squadra di Sgrò è mancata sotto porta. Ora per superare il turno in Coppa Italia bisognerà vincere con almeno tre gol di scarto contro il San Lazzaro che nella prima partita ha battuto il Mariano 4-0

La Tritium parte bene, colleziona quattro corner nei primi 5’ e la prima palla-gol clamorosa al 18’ Scambio sulla fascia destra Gabellini-Caferri, cross teso del terzino che taglia fuori la difesa locale e sul secondo palo Galbiati a porta vuota calcia sopra la traversa. Era più difficile sbagliare che segnare. Infatti non ci crede neanche il Toro. Al 23’ tiro da fuori area di Pelizzari che termina a lato. La Tritium manovra meglio e tiene in mano il pallino del gioco, il Mariano gioca solo di rimessa e il suo modulo assomiglia più a un 4-5-1. E in un’azione di queste, i padroni di casa vanno al tiro al 34’ con Milazzo, parata a terra di Acerbis. Al 40’ è Guerrini che semina il panico nella difesa locale: mette a sedere Sironi con un dribbling e impegna Franco che respinge il suo tiro, mentre al 42’ ci prova anche Cascino da fuori area ma non inquadra la porta. Il primo tempo di chiude con un tiro di Milazzo su cui fa buona guardia Acerbis. La ripresa inizia con la Tritium in avanti: al 2’ tiro alto di Casciello. Al 4’ entra Rota al posto di Guerrini e Sgro’ passa al 4-3-1-2 con Gabellini dietro due punte vere. La Tritium aumenta la presenza fisica nell’area di rigore avversaria ma al 14’ il Mariano segna un gran gol con Giugliano: il numero 10 salta in dribbling Cascino e Marinoni e dal limite dell’area lascia partire un tiro di destro che fulmina Acerbis. Sgro’ pesca a piene mani dalla panchina e fa entrare Mapelli, Volpi e Musella, cambiando completamente l’attacco. Ma nel frattempo il gol ha galvanizzato il Mariano che è cresciuto rispetto al primo tempo e non lascia più l’iniziativa alla Tritium. Al 31’ angolo di Mapelli e stacco di Tremolada che di testa colpisce il palo esterno, Tritium anche sfortunata. Al 40’ viene espulso Giugliano per doppia ammonizione e la Tritium può giocare gli ultimi 5’ in superiorità numerica. Al 43’ punizione di Mapelli deviata in angolo da Franco ma poi la squadra di Sgrò non ne ha più.

MARIANO-TRITIUM 1-0

RETE: 14’ st Giugliano.

MARIANO (4-3-3): Franco; Sironi, Bianchi (17’ pt Casartelli), Tamai, Malvestiti; Cassamagnaga (dal 31’ st Moleri), Trabattoni, Loew (27’ st Secchi); Gualandris (45’ st Lazzarin), Milazzo, Giugliano. (Comi, Zorloni, Barbieri, Galli, Finelli). All. Battistini.

TRITIUM (4-2-3-1): Acerbis; Caferri, Capelli, Tremolada, Pelizzari; Cascino, Marinoni (14’ st Mapelli); Motta (dal 28’ st Desogus), Gabellini (19’ st Musella), Guerrini (4’ st Rota); Galbiati (14’ st Volpi). (Caprioli, Secchi, Botta, Bertaglio). All. Sgrò.

ARBITRO Riahi di Lovere.

NOTE: Espulso Giugliano al 40’ s.t. per doppia ammonizione. Ammoniti Cascino, Loew, Caferri, Tremolada, Capelli.