Palermo vs Tritium: paragoni e confronti di un viaggio nella stessa categoria

26.11.2019 18:00 di Rossana Stucchi   Vedi letture
PALERMO-MESSINA stadio Barbera
PALERMO-MESSINA stadio Barbera

Dopo averlo invitato a una partita della Tritium a Trezzo sull'Adda (MI), nello scorso weekend ho ricambiato la visita in quel di Palermo all'amico Marco Placente, giornalista di Sicilia Today per assistere al derby Palermo-Messina, campionato di serie D, girone I. Incredibile ma vero, la stessa categoria della Tritium, dove in questa stagione giocano sia il Palermo, dopo il recente fallimento, sia il Messina: due società con diversi anni di Serie A nella loro storia. Il clima novembrino della Sicilia regala ancora giornate calde in cui si può tranquillamente stare all'aperto anche di sera. Girovagando per il capoluogo siculo si possono ammirare diversi monumenti di origine Normanna, il celebre Teatro Massimo, il Teatro Politeama, la Cattedrale, il mercato multicolore di Ballarò con le folcloristiche bancarelle e un susseguirsi di splendide chiese barocche. Un salto doveroso alla chiesa di San Domenico dov'è ubicata la tomba del giudice Giovanni Falcone. Immancabile la sosta a Mondello con la sua famosa spiaggia e il pranzo a base di arancine e pane con la milza presso il locale Roxy, street food diventato famoso per essere stato protagonista del programma “4 Ristoranti” dello chef Alessandro Borghese. Tappa a Sferracavallo, poi ancora in centro al Palermo Football Store dove tutto profuma di rosanero: oltre alle maglie e divise della squadra, gadget di ogni genere e una caffetteria dove si possono gustare i dolci tipici siciliani. Il Palermo e la Tritium hanno in comune, oltre alla attuale categoria, anche un ex allenatore, vale a dire Devis Mangia che in passato ha guidato entrambe le squadre: la Tritium nel campionato di serie D stagione 2007-2008 in cui si è piazzato al secondo posto e il Palermo in serie A nel 2011. La differenza sostanziale sta proprio nel fatto che la squadra siciliana era un habitué del massimo campionato e il pubblico locale è rimasto identico. Prima della partita antistante lo stadio Renzo Barbera, migliaia di tifosi rosanero erano assiepati davanti agli stand gastronomici in attesa del match. Ad assistere a Palermo-Messina quasi 20 mila spettatori: record assoluto per la Serie D in Italia. La Curva Nord che incitava a cantare i cori e l'inno del Palermo. uno spettacolo da serie A. Presenti anche alcune centinaia di tifosi messinesi nella curva del secondo anello. Il parallelismo con le gare del girone B della Tritium è improponibile. In nessuno stadio si arriva neppure a 1000 spettatori a partita (la Tritium si attesta sui 400 di media). Il Palermo del presidente Dario Mirri in questa categoria ci sarà solo di passaggio, come del resto è giusto che sia con un seguito del genere. La squadra rosanero sul campo detiene finora il record di partite vinte e ha già un buon vantaggio sulla seconda in classifica. A Palermo è stato un weekend all'insegna della cultura e del divertimento, gente calorosa e ospitale che ti accoglie a braccia aperte e non ti fa sentire un estraneo. L'augurio sportivo e reciproco è quello di rivedere presto i rosanero in Serie A e la Tritium tra i professionisti.