Vittoria thrilling della Giana Erminio contro il Piacenza

Giana Erminio - Piacenza 4-3
 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 521 volte
Riccardo Chiarello
Riccardo Chiarello

Allo Stadio Comunale “Città di Gorgonzola” si disputa il match tra Giana Erminio e Piacenza, valevole per il 13° turno di Serie C 2017/2018, girone A. Tante novità in questo turno infrasettimanale, a causa di un paio di defezioni, Sanchez per un problema al tallone, e Pinardi per una contusione alla caviglia. Dunque, esordio in Serie C di Roberto Taliento, il portiere classe 1999 in prestito dall'Atalanta. Confermata la difesa a quattro con Perico, Bonalumi, Montesano, Foglio, a centrocampo Iovine in panchina per un affaticamento muscolare, quindi altro debutto da titolare per un gicatore biancoceleste: Lorenzo Degeri, che fa compagnia a Marotta, Pinto e Chiarello. In attacco Perna affianca Bruno. Presenti sugli spalti i ragazzi delle giovanili del Pozzuolo Calcio e dell’Argentia, l'indimenticato ex difensore Matthias Solerio, e l'arbitro internazionale Gianluca Paparesta.

Il Piacenza di mister Franzini si schiera con il modulo 4-3-3, con Jacopo Segre del settore giovanile del Torino, gli innesti degli ex Pro Piacenza, l’estremo difensore Fumagalli e il difensore centrale Bini. Sulla fascia un altro giovane con Masciangelo. Squalificato in attacco Romero, in campo Zecca, primavera del Sassuolo.

Inizio scoppiettante per il Piacenza con al 2’ capitan Pergreffi che realizza la rete del vantaggio. Al minuto successivo altra occasione per il capitano con la palla che si stampa sul palo interno. Al 7’ pareggia immediatamente Chiarello, azione sviluppata da Pinto che ha scaricato un bel mancino su Fumagalli, che non trattiene provocando la rete dei locali. All’11 il giovane Segre raddoppia lo score per i biancorossi, su un ottimo cross in mezzo di Masciangelo. Al 22’ calcio di rigore per la Giana, ed espulsione di Bini, che da ultimo uomo atterra Bruno. Lo stesso va dal dischetto e ripareggia i conti. Ultimi venti minuti della prima frazione di gioco con poche emozioni.

Nella ripresa parte forte la Giana. Azione corale di Chiarello al 48’ con un potentissimo tiro da fuori area, completamente imprendibile da parte di Fumagalli. Al 58’ primo cambio per gli ospiti. Esce Scaccabarozzi, entra Pederzoli. Al 68’ primo cambio anche per la Giana, con Rocchi che sostituisce Pinto. Al 70’ Perico atterra Pederzoli in area di rigore, è penalty per gli ospiti. Va Masciangelo che realizza il tris biancorosso. Al 73’ bella conclusione di Montesano, che finisce però di poco a sinistra della rete. Al 75’ seconda sostituzione per mister Albè. Esce Degeri, entra Okyere. Al 76’ arriva anche la seconda per il Piacenza. Esce Nobile, entra Corazza, e all’81’ la terza con Masullo che rileva Pederzoli per infortunio. Invece, arriva un doppio cambio per la Giana. Esce Perna, entra Bardelloni, mentre per Foglio entra Seck. Al 90’ Sasà Bruno insacca per il clamoroso vantaggio biancoceleste. Nei minuti di recupero è assalto da entrambe le parti. Prima bruno, poi Marotta sbagliano due gol clamorosi. Nei secondi finali il Piacenza si guadagna un calcio di punizione dal limite. In area anche Fumagalli, la palla finisce fuori. Espulso Pergreffi a fine partita per un comportamento assolutamente antisportivo ai danni di Rocchi. Tre punti importantissimi per la Giana Erminio per togliersi dalla melma dei playout, e tra quattro giorni trasferta insidiosissima a Pisa.

Giana Erminio (4-4-2): Taliento; Perico, Bonalumi, Montesano, Foglio (dall’81’ Seck); Chiarello, Degeri (dal 75’ Okyere), Marotta, Pinto (dal 68’ Rocchi); Bruno, Perna (dall’81’ Bardelloni). A disposizione: Asnaghi, Concina, Sala, Sosio, Iovine, Greselin, Capano, Caldirola. All.: Cesare Albè.

Piacenza (4-3-3): Fumagalli; Mora, Bini, Pergreffi, Masciangelo; Segre, Morosini, Della Latta; Nobile (dal 76’ Corazza), Zecca, Scaccabarozzi (dal 58’ Pederzoli, a sua volta sostituito da Masullo all’81’). A disposizione: Lanzano, Silva, Ferri, Carollo, Bertoncini, Sarzi Puttini, Castellana. All. Franzini.

Arbitro: De Santis di Lecce. Assistenti: Claudio Gualtieri di Asti, Luca Di Costa di Novara.

Marcatori: 2’ Pergreffi (P), 7’ Chiarello (G), 11’ Segre (P), 22’ Bruno (rig.) (G), 48’ Chiarello (G), 70’ Masciangelo (rig.) (P), 90' Bruno (G).

Note: Spettatori. 704. Incasso: € 2814,00. Ammoniti: 45’ + 1’ Degeri (G), 57’ Bonalumi (G), 74' Nobile (P), 80’ Foglio (G). Espulsi: 22’ Bini (P) e Pergreffi (P) a fine partita. Angoli: 3-3. Recupero: 1’ + 5’.