Giana Erminio, Cesare Albè: "Una squadra che non muore avendo fiducia in sè stessi"

 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 315 volte
Mister Cesare Albè
© foto di Jacopo Duranti/tuttolegapro.com
Mister Cesare Albè

Al termine dello straordinario pareggio della Giana Erminio ad Arezzo, è intervenuto alla stampa locale e ai nostri microfoni il mister biancoceleste Cesare Albè che ha espresso le sue sensazioni dopo il match contro i toscani: “Il pareggio contro l’Arezzo ci dà ancora qualche sicurezza e autostima in più. E’ una squadra che non muore entrando in campo bene avendo fiducia in sè stessi. Sono tutte belle prove per vedere dove il gruppo cresce finchè arriva a giocarsela contro squadre di un certo spessore. L’Arezzo ha interpretato molto bene la partita mettendoci in difficoltà con le ripartenze; non ci siamo disuniti nonostante il 2-0, e un bella prova per verificare anche se possiamo giocarsela in tal modo anche nei playoff. Speriamo di avere tra un mese la stessa condizione. Dal canto nostro abbiamo cambiato modulo, essendoci trovati in un imbuto. Era più facile chiudere per l’Arezzo ma hanno corso pure molto nel primo tempo. Noi abbiamo abboccato prendendo sempre palla, andando a imbucarsi in mezzo prendendo delle grandi ripartenze che non si deve fare e non deve succedere mai più. Intercettavano e ripartivano con Bearzotti da una parte e Yamga dall’altra, la capacità balistica di Moscardelli e la velocità di Arcidiacono. Dopodichè ci siamo messi in un 4-4-2 per coprire meglio il campo e per aprirci un po’ di più sulle fasce”.

QUI SOTTO IL VIDEO DELL'INTERVISTA (Fonte: YouTube Amaranto Magazine Tv)