Giana Erminio, mister Raul Bertarelli: "Atteggiamento positivo con voglia di aggredire"

14.01.2019 11:30 di Davide Villa Twitter:    Vedi letture
Mister Raul Bertarelli
Mister Raul Bertarelli

A seguito del pareggio della Giana Erminio ottenuto nell’allenamento congiunto contro l’Alessandria a Spinetta marengo, è intervenuto in conferenza stampa il  mister biancoceleste Raul Bertarelli: “E’ stata una buona partita, si è cercato di giocare per quanto possibile pur sapendo che le condizioni del campo non erano ottimali. Sono contento, ho visto un atteggiamento positivo con la voglia di aggredire e di fare la partita sempre e comunque. Jefferson? A lui manca il ritmo partita perché a Monza, pur essendo subentrato nell’ultimo mese di campionato, ha sempre fatto pochi minuti. Il giocatore non spetta a me commentarlo, è fortissimo, ed ho scoperto è una bella persona, un ragazzo solare che ha già preso contatto con tutti i compagni. Dal punto di vista tecnico con gli altri, vedo che con Perna c’è una buona intesa, un attaccante a cui piace giocare oltre ad essere un ottimo finalizzatore. Infortunati? Palma ha avuto un attacco febbrile, Dalla Bona si trascina il problema che ha avuto dalla fine del girone d’andata. Si è allenato a parte nella prima settimana dopo la pausa, contiamo da questa settimana di riaverlo. Bisogna essere bravi a gestirlo con calma. Partenza di Chiarello? Riccardo ha fatto due anni alla grande, è un ragazzo che per meriti acquisiti ambiva a qualcosa di più e probabilmente dal suo punto di vista l’Alessandria è questa situazione. E’ una grave perdita, ma aveva già avuto qualche richiesta la scorsa estate e cercare di tapparli le ali nuovamente poteva essere controproducente. Sono contento per un ragazzo che ha dato tanto e mi sembra giusto assecondare quelle che sono le volontà dei ragazzi. Sicuramente ad Alessandria farà bene. Iovine? Ha preso una botta, speriamo sia niente di grave. Mercato? Ne stiamo parlando col Presidente, Colombo e Albè. Alla società spettano le decisioni finali, valuteremo se Chiarello va rimpiazzato. Non ci svegliamo stamattina, vedremo se nei prossimi giorni si cercherà di prendere qualcuno o meno"