Giana, pareggio al Barbetti con il Gubbio

Gubbio-Giana Erminio 1-1
18.11.2018 17:20 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 301 volte
Vincenzo Plescia
Vincenzo Plescia

Allo stadio “Pietro Barbetti” di Gubbio si fronteggiano la squadra locale e la Giana Erminio per una prima assoluta. Molto simili le statistiche tra le due squadre con lo stesso numero di partite vinte (2), pareggiate (4) e perse (2), così come la differenza reti. Tra le fila del Gubbio si segnalano l’ex centrocampista della Tritium Daniele Casiraghi, inserito come trequartista da Sandreani e il difensore Marcos Espeche, già incontrato dai biancocelesti  nelle precedenti due stagioni nel girone A quando vestiva la maglia della Lucchese. Gli ospiti si schierano con Leoni sempre pronto a difendere i pali, difesa composta da Perico e Montesano sulle fasce, Bonalumi e Rocchi centrali. A centrocampo Dalla Bona con Piccoli, Iovine e Perna che si stringe vicino a Rocco in fase difensiva, mentre nel reparto avanzato Rocco appunto affiancato da Lunetta.

Primo Tempo

Al 2’ buona percussione centrale di Perna, il tiro neutralizzato da marchigiani. Al 5’ primo pericolo corso dalla Giana con una conclusione di Casoli respinta al bordo dell’area di rigore dai martesani. Al 25’ buon spunto dalla destra di Lunetta, ma il cross viene respinto da Pedrelli. Al 29’ Benedetti serve Casoli in verticale, Rocchi non si fa cogliere impreparato. Al 32’ Tofanari pesca Casiraghi approfittando di una indecisione dei martesani, con la punta del piede anticipa Leoni, la sfera impatta sull’esterno della rete. AL 38’ Dalla Bona va a cercare Perna, appoggia per Rocco ma c’è Iovine che trovandosi a tu per tu con Marchigiani, con un potente destro realizza il gol del vantaggio.

Secondo Tempo

Al 48’ confusione nella difesa ospite: un cross di Casiraghi finisce in area, rovesciata di Marchi respinta da Montesano, Plescia anticipa Leoni che non riesce ad afferrare e concretizza il pareggio dei locali. I giocatori della Giana però protestano per un presunto fallo di mano dai parte dei rossoblù, ma per la direzione gara è tutto regolare. Al 55’ Dalla Bona commette fallo su Casiraghi, ma per l’arbitro è tutto regolare. Veementi e in qualche caso sopra i limiti le proteste del pubblico di casa. Al 62’ primo cambio effettuato da mister Sandreani: Paolelli sostituisce Tofanari, mentre al 70’ viene eseguito il secondo inserendo Malaccari al posto di Plescia: Nella stessa interruzione di gioco, anche mister Bertarelli decide il primo cambio con l’inserimento di Chiarello al posto di Rocco. Al 74’ Leoni in due tempi respinge l’assalto di Casiraghi. Al 75’ l’ex Tritium va alla ricerca di Casoli, Montesano devia in corner. Al 77’ doppia sostituzione per gli ospiti: Palma rileva il posto di Dalla Bona, mentre Seck quello di Lunetta. All’81’ Malaccari commette fallo su Palma, Arace decide di estrarre il primo cartellino giallo del match. All’83’ doppio cambio tra le fila dei locali: Campagnacci rileva la posizione di Casiraghi, mentre Battista quella di Massimo Conti. All’86’ invece, tra le fila della Giana, termina la partita di Perna, inizia quella di Mutton. Un buon punto quello conquistato in terra umbra, anche se non manca il rammarico per la rete di Iovine neutralizzata nel corso della ripresa da Plescia. In calendario la seconda trasferta consecutiva della stagione, a Teramo domenica prossima al medesimo orario

Marcatori: 38’ Iovine (Gia), 48’ Plescia (Gub)

Gubbio (4-3-1-2): Marchegiani; Tofanari (dal 62’ Paolelli), Espeche, Piccinni, Pedrelli; Casoli, Benedetti, M. Conti (dall’ 83’ Battista); Casiraghi (dall’83’ Campagnacci); Marchi, Plescia (dal 70’ Malaccari). A disposizione: Battaiola, Lo Porto, Nuti, Paramatti, Malaccari, De Silvestro, Schiaroli, Conti A., Ricci. All. Sandreani.

Giana Erminio (4-3-3): Leoni; Perico, Bonalumi, Rocchi, Montesano; Iovine, Dalla Bona (dal 77’ Palma), Piccoli; Perna (dall’ 86’ Mutton), Rocco (dal 70’ Chiarello), Lunetta (dal 77’ Seck). A disposizione: Taliento, Sanchez, Pinto, Lanini, Pirola, Mandelli, Capano, Sosio. All. Bertarelli

Arbitro: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna. Assistenti: Khaled Bahri di Sassari e Paolo Massimo Maria Campogrande di Roma 1

Note: giornata molto ventosa con 7°. Ammoniti: 81’ Malaccari (Gub)