IN CUCINA CON TUTTOTRITIUMGIANA... Triestina-Giana Erminio, i sardoni impanai

02.11.2018 18:15 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 69 volte
IN CUCINA CON TUTTOTRITIUMGIANA... Triestina-Giana Erminio, i sardoni impanai

In occasione della trasferta della Giana Erminio a Trieste, vi proponiamo per la nostra rubrica “In cucina con TuttoTritiumGiana” i sardoni impanai, uno dei secondi piatti più amati dai triestini. Nutriente può essere mangiato anche freddo, molti lo preferiscono a pesci molto più raffinati e ricercati. I sardoni sono simili alle alici/acciughe, la tradizione vuole che siano barcolani, cioè pescati davanti alla riviera di Barcola, pare siano i migliori perché più grossi. Questi gli ingredienti per quattro persone:

- 1kg sardoni;
- 3 uova;
- 1 hg farina;
- 2 hg pan grattato;
- 1 litro olio d'oliva
.

 

PREPARAZIONE

1) pulire (eviscerare) e aprire i sardoni;
2) versare la farina, il pangrattato e le uova sbattute in tre fondine diverse;

3) passare i sardoni prima nella farina, poi nell'uovo sbattuto e infine nel pangrattato, avendo cura di coprire con attenzione tutta la superficie;
4) mettere l'olio in una padella abbastanza alta di bordo e scaldarlo stando attenti a non bruciarlo e iniziare a friggere i sardoni; saranno pronti una volta raggiunta la doratura della impanatura;

5) gustarli caldi o freddi accompagnati da una terrina di radicchio o valeriana, come la vera ricetta triestina prevede