La Giana Erminio sbanca Teramo

Teramo-Giana Erminio 0-1
25.11.2018 16:30 di Davide Villa Twitter:    Vedi letture
Fabio Perna
Fabio Perna

E’ la seconda trasferta consecutiva della Giana Erminio, la più lunga di questo campionato, seconda per lunghezza di questa stagione solamente a quella storica a Crotone lo scorso agosto in occasione del Secondo Turno di Tim Cup. Non sono a disposizione Leoni che ha riportato una distrazione muscolare, Mandelli in via di guarigione a seguito di un’infiammazione all’appendice, Lanini e Sosio fermi per influenza. Bertarelli sistema i suoi con un 4-4-2, già visto a Gubbio. In porta torna Sanchez, difesa composta da Perico e Montesano terzini, con Bonalumi e Rocchi centrali. Nella fascia centrale i due esterni Iovine e Lunetta, mentre al centro del campo Dalla Bona e Piccoli. Nel reparto offensivo Chiarello e Perna.

Primo Tempo

Al 4’ arriva già la prima ammonizione del match: a farne le spese Rocchi che ha commesso fallo su una ripartenza degli avversari. Al 12’ Chiarello cerca con un rasoterra Montesano, decisivo l’anticipo di Speranza. Al 15’ Zecca salta Bonalumi dalla sinistra, crossa per Barbuti, efficace l’intervento di Rocchi. Al 22’ padroni di casa in prepotenza ancora con Zecca, argina Rocchi, subito dopo ci riprova Barbuti. Al 26’ Dalla Bona ferma Persia, contestazione degli abruzzesi che chiedono il rigore, ma Ricci non è dello stesso parere. Al 28’ Iovine prova a metterla col mancino, ma lancia alle stelle. Al 29’ Dalla Bona pennella verso l’area, ma il cross risulta essere troppo profondo. Al 30’ Lunetta dribbla e crossa per Perna, che non aggancia e si dispera. Al 40’ cartellino giallo indirizzato a Piacentini per un pesante fallo su Montesano. Al 43’ Dalla Bona appoggia per Rocchi, fuori di poco.

Secondo Tempo

Primo pericolo già a due minuti dall’inizio della ripresa con Barbuti che con un colpo di tacco non riesce a sorprendere Sanchez. Al 49’ Mastrilli non riesce a concretizzare grazie al provvidenziale intervento di Lunetta. AL 52’ con un mancino De Grazia impegna Sanchez, che neutralizza con un capolavoro. Al 55’ Iovine verticalizza per Chiarello, Lewandowski respinge l’assalto biancoceleste. Al 56’ uno scatenato Iovine cerca la rete del vantaggio, Vitale mura il mancino. Al 60’ sbuca dalla fascia sinistra Barbuti, Rocchi non lascia passare. Al 62’ intervento scorretto su Sanchez, ammonito Barbuti e Bonalumi che corre a difendere il proprio compagno. Al 66’ primo cambio tra le fila dei padroni di casa: Bacio Terracino sostituisce Zecca. Al 67’ corner teso dalla sinistra battuto da Chiarello, svetta Perna che sigilla la prima marcatura dell’incontro. AL 69’ Bertarelli effettua un doppio cambio: Palma subentra a Piccoli, mentre Pinto a Lunetta. AL 71’ occasione per Palma che non trova la porta. Al 72’ Maurizi effettua anch’egli un doppio cambio: al posto di Barbuti entra Piccioni, mentre Proietti prende il posto di Persia. Al 79’ ennesimo cambio effettuato dal mister locale: Ventola sostituisce Fiordaliso. All’80’ Seck entra per Montesano. All’81’ Iovine ammonito per un diverbio con De Grazia. All’82’ Proietti a colpo sicuro, Dalla Bona allontana in extremis. All’85’ un instancabile Ventola viene fermato coraggiosamente da Seck. All’87’ esce Chiarello, entra Mutton. Al 94’ la compagine martesana ha l’occasione per chiudere la partita: Palma serve Perna sulla sinistra, ma il mancino è alto. I biancocelesti conquistano tre punti fondamentali che danno respiro alla classifica allontanandosi dalla zona playout e superando proprio gli abruzzesi, e soprattutto una vittoria che si attendeva da oltre un mese.

Marcatori: 67’ Perna (G)

Teramo (3-5-2): Lewandowski; Ranieri, Piacentini, Speranza; Vitale, Zecca (dal 66’ Bacio Terracino), Persia (dal 72’ Proietti), De Grazia, Fiordaliso (dal 79’ Ventola); Mastrilli, Barbuti (dal 72’ Piccioni). A disposizione: Pacini, Natale, Zenuini, Cappa, Spighi, Altobelli, Mantini. All. Maurizi.

Giana Erminio (4-4-2): Sanchez; Perico, Bonalumi, Rocchi, Montesano (dall’80’ Seck); Iovine, Dalla Bona, Piccoli (dal 69’ Palma), Lunetta (dal 69’ Pinto); Chiarello (dall’87’ Mutton), Perna. A disposizione: Taliento, Rocco, Ababio, Pirola, Capano. All. Bertarelli.

Arbitro: Dirigerà la gara Marco Ricci di Firenze coadiuvato da Tiziana Trasciatti di Foligno e Mirco Carpi Melchiorre di Orvieto.

Note: giornata piovosa, 13°, campo scivoloso. Ammoniti: 4’ Rocchi (G), 40’ Piacentini (T), 62’ Barbuti (T) e Bonalumi (G), 81’ Iovine (G). Recupero: 3‘+ 6’