LA GIANA IN VACANZA - Daniele Pinto e Fabio Perna a Marsala

08.07.2019 12:00 di Davide Villa Twitter:    Vedi letture
Le due famiglie a Marsala
Le due famiglie a Marsala

A seguito del successo della prima edizione del "La Giana in vacanza" la scorsa estate, riparte oggi la nostra rubrica a tinte biancocelesti che si occupa dei luoghi di vacanza dove hanno trascorso le vacanze i giocatori della Giana Erminio. Partiamo oggi con due grandi colonne del sodalizio gorgonzolese, ovvero Fabio Perna e Daniele Pinto, che sono stati anche i primi a firmare il rinnovo lo scorso mese.

La località protagonista della puntata odierna è Marsala, comune della provincia di Trapani che oltrepassa gli ottantamila abitanti ed è nota per la produzione del vino omonimo, i cui stabilimenti sono ubicati lungo il litorale, verso la foce del piccolo fiume Marsala. Centro agricolo-commerciale e industriale, alimentare e di materiali da costruzione; è sede di un rinomato istituto agrario. Il porto, dove si osserva il fenomeno del marrobbio, una variazione del livello del mare in maniera repentina, più visibile in autunno e primavera, ha un discreto movimento commerciale; vi fa scalo il traffico passeggeri per Pantelleria.

La città sorge sul luogo dell’antica Lilibeo (dal latino Lilybaeum), che fu costruita dai Cartaginesi al principio del IV sec. a.C. e fortificata in modo inespugnabile. Occupata dai Romani, servì come base nelle operazioni contro Cartagine e nella spedizione di Scipione (204 a.C) durante la seconda guerra punica, e a Sesto Pompeo nella lotta contro Ottaviano (42-36 a. C.). Divenne municipio con Augusto e colonia nell’età dei Severi. Ricostruita dagli Arabi ebbe il nuovo nome di Marsa ‛Alī, dal quale proviene la denominazione attuale. Fu emporio commerciale fiorente sotto i Normanni; sostenitrice degli Aragonesi, sotto i quali ebbe speciali privilegi, e città prospera nel XV e XVI secolo. E' famosa per lo sbarco dell’11 maggio 1860 della spedizione dei Mille di Giuseppe Garibaldi, i quali approfittando dell’esitazione del comandante della corvetta borbonica Stromboli, G. Acton, occuparono la città siciliana, sguarnita di truppe.

Sia Perna che Pinto hanno trascorso insieme l'ultima settimana di giugno nella bellissima città siciliana, poi Perna è dovuto rientrare i primi giorni del mese per motivi di lavoro. Diverse le città visitate, tra cui Cefalù e San Vito Lo Capo.