Murilo castiga una brutta Giana

Giana Erminio-Livorno 0-2
10.03.2018 16:27 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 407 volte
Il brasiliano Murilo
Il brasiliano Murilo

Allo stadio comunale “Città di Gorgonzola” si disputa la ventinovesima giornata di Serie C Girone A tra Giana Erminio e Livorno. Prima del fischio d’inizio viene osservato un minuto di raccoglimento in memoria del capitano della fiorentina Davide Astori deceduto domenica scorsa per bradi aritmia nell’albergo a Udine, dove la sua squadra si stava preparando al match di campionato contro i bianconeri. In porta mister Albè dà fiducia ancora a Sanchez. In difesa torna Perico dopo la squalifica., con il reparto completato da Bonalumi, Montesano e Foglio. A centrocampo ballottaggio torna Degeri dopo il brutto episodio che lo ha visto protagonista settimana scorsa. In attacco torna Okyere. Il Livorno si schiererà con il 4-3-3: estremo difensore Pulidori, difesa composta da Perico Gabriele, Borghese, Gonnelli, Franco. A centrocampo spazio da destra a sinistra a Valiani, Bruno e Kabashi.Trio d’attacco sarà formato da Murilo,Montini e Manconi.

Al 10’ cross perfetto di Iovine per Bruno, che incorna male. Al 17’ Iovine tenta il gol dell’anno con un tiro da centrocampo. Al 30’ tiro angolato di Murilo, Sanchez viene beffato da un rinvio di Perico che finisce tra Foglio e Sanchez, e viene intercettato da Franco.

Al 52’ va di testa Bruno, sfiora la traversa. Al 57’ bel tiro a giro di Perico conclude poco fuori dall’incrocio dei pali. Al 58’ primo cambio amaranto. Esce Manconi, entra Doumbia. Al 64’ Bonalumi di poco a sinistra del palo dagli sviluppi di un corner. Al 65’ avanza Murilo dalla destra, che con un tiro di potenza insacca per il raddoppio. Al 68’ arriva la seconda sostituzione della partita. Mister Albè richiama Degeri e inserisce Perna. All’ 81’ arrivano addirittura tre cambi per la squadra di casa: Seck sostituisce Foglio, Capano entra per Perico, mentre Greselin al posto di Chiarello. Due sostituzioni pure tra le fila amaranto: Pedrelli al posto di Valiani, Vantaggiato per Montini. Una sconfitta per la Giana Erminio probabilmente pronosticata sulla carta, matura invece la prima vittoria del 2018 dei toscani.

Giana Erminio (4-4-2): Sanchez; Perico S (dall’ 81’ Capano)., Bonalumi, Montesano, Foglio (dall’ 81’ Seck); Iovine, Degeri (dal 68’ Perna), Marotta, Chiarello (dall’81’ Greselin); Bruno, Okyere. A disposizione: Taliento, Concina, Sosio. All.: Cesare Albè.

Livorno (4-3-3): Pulidori; Perico G., Borghese, Gonnelli, Franco; Valiani (dall’81’ Pedrelli), Bruno A. Kabashi; Murilo (dal 69’ Bresciani), Montini (dall’81’ Vantaggiato), Manconi (al 58’ Doumbia). A disposizione: Sambo, Giandonato, Gasbarro, Pedrelli, Gemmi, Perez, Morelli, Maiorano, Pirrello. All.: Andrea Sottil.

Arbitro: Daniel Amabile di Vicenza. Assistenti: Lorenzo Biasini e Luca Bianchini di Cesena.

Marcatori: 30’ e 65’ Murilo (L).

Note: campo pesante, uggioso con pioviggine, 9°.  Spettatori: 1047. Incasso. € 5.434,00. Ammoniti: 58’ G.Perico (L). Angoli: 6-3. Recupero: 0’ + 3’.