TOP & FLOP di Arezzo-Giana Erminio. Iovine il più aggressivo, Giana salva in zona Cesarini

 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 109 volte
Alessio Iovine
Alessio Iovine

A seguito del match tra Arezzo e Giana Erminio, valido per la trentaquattresima giornata del girone A di Lega Pro, sono stati decisi gli elementi migliori e peggiori della partita dalla redazione di TuttoLegaPro.com, con le seguenti motivazioni:

TOP

Iovine: non una partita di livello, la Giana oggi è sufficientemente irriconoscibile rispetto al solito, ma Iovine ha quantomeno il merito di essere quello più aggressivo tra tutti, quello che prova a ostacolare - con le buone o le cattive - la manovra aretina. Sulla fascia il suo compito lo fa, anche alle volte con buoni spunti per i compagni, ma tutto da solo ovviamente non può. ALMENO CI PROVA 

FLOP

La Giana Erminio si salva in corner da un flop collettivo: gara da rigiocare per gli uomini di mister Albè che, dopo un sorprendente filotto di risultati utili e gare ben giocate, decide inspiegabilmente di non scendere in campo. Squadra stanca, a tratti un pò sfilacciata, sofferente sulla rapidità dell'avversario, e priva, in pratica, di due elementi di spessore che, pur essendo in campo, fanno poco la differenza...anzi, di un elemento e mezzo. Viotti combina pure parecchi guai: quest'oggi è la brutta copia del buon portiere che si vede di solito, su tre gol, ha buonissime responsabilità, che si divide sì con la sua difesa, ma probabilmente le maggiori restano le sue. Pinardi, invece, viene annullato dall'ottima marcatura avversaria, ma fermi tutti: allo scadere estrae dal cilindro la magia che pareggia i conti. ZONA CESARINI