Giana Erminio, mister Albè: "Il Presidente vuole alzare l'asticella"

18.07.2015 19:00 di Davide Villa  articolo letto 1565 volte
Cesare Albè
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
Cesare Albè

Dopo la presentazione dei giocatori che comporranno la rosa della Prima Squadra della Giana Erminio nel prossimo campionato 2015/2016 di Lega Pro, mister Cesare Albè è intervenuto in sala stampa per esprimere le sue sensazioni, in vista dell’avvio della nuova stagione sportiva: “Questa è la trentaseiesima presentazione ufficiale a cui io abbia assistito, conteggiando anche le altre squadre in cui ho allenato dalla Terza alla Prima Categoria. Sono emozionatissimo di ritrovare i ragazzi ed iniziare insieme a loro questa nuova avventura, soprattutto per merito della società, del Presidente Bamonte e di questi ragazzi che mi hanno portato fino a questo punto, nel calcio professionistico: una cosa davvero impensabile per quanto riguarda la nostra zona. Quindi devo ringraziare la città di Gorgonzola che mi ospita da più di vent’anni, il Presidente Bamonte che mi permette di affrontare le diverse difficoltà e tutti questi ragazzi che hanno fatto un’impresa veramente importante salvandosi nell’ultimo campionato di Lega Pro. La società ha cercato di costruire uno staff di tutto rispetto, non solo medico ma anche tecnico di grande livello, del quale fanno parte il viceallenatore Raul Bertarelli, il preparatore atletico Davide Cocchetti che è qui da diversi anni, oltre alle nuove figure che si sono aggiunte quest’anno come il preparatore dei portieri e ad alcuni giocatori di grande esperienza. Sugli obiettivi da conquistare, il Presidente Bamonte vuole alzare l’asticella e la promozione in serie B. Il nostro obiettivo è sicuramente fare meglio dell’anno scorso. Abbiamo verificato che è una categoria complicata, anche da come abbiamo potuto appurare specie nel girone di ritorno dell’ultimo campionato, dove abbiamo affrontato tutte le squadre in altro modo rispetto al girone d’andata. Inoltre ringrazio di cuore tutti quelli che l’anno scorso hanno contribuito in modo tale che questa squadra si salvasse in Lega Pro, dall’ex preparatore dei portieri Augusto Rasori, agli ex giocatori che sono partiti per altre destinazioni, come Ghislanzoni, Crotti, Di Lauri, Recino e Spiranelli. In particolare questi ultimi due che hanno aiutato la squadra a salire di livello e portarla fino in questa categoria. Successivamente sono partiti per due motivazioni diverse: Recino non sapevo più come impiegarlo, dato che il centravanti non sarebbe stato più adatto a noi, mentre Spiranelli è stato tormentato da diversi infortuni come quello al ginocchio e alla caviglia, oltre a delle incomprensioni. Infine un ringraziamento speciale allo sponsor tecnico della Umbro che ci seguirà per tre anni