Marotta: "Lascio tanto alla Giana Erminio, ma volevo nuovi stimoli"

03.06.2018 18:00 di Mattia Vavassori  articolo letto 629 volte
Fonte: TuttoC.com
© foto di Francesco Inzitari/ILoveGiana
Marotta: "Lascio tanto alla Giana Erminio, ma volevo nuovi stimoli"

Nove stagioni sono difficili da dimenticare, ma la vita di un calciatore professionista deve andare avanti. Parliamo dell'ormai ex capitano della Giana ErminioMatteo Marotta (in foto), che a poche ore dal suo addio al club di Gorgonzola, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di TuttoC.com. Queste le sue parole.

Come è nata questa decisione di lasciare la Giana?
“Nasce dopo un anno molto duro a livello mentale. Avevo forse la convinzione di poter fare qualcosina di più con questa maglia durante questa annata. Siamo stati un po’ sfortunati, basti pensare che nella seconda parte di stagione eravamo rimasti con appena tre punte e tre centrocampisti. Queste situazioni, naturalmente influiscono anche mentalmente. Per continuare ad esser il capitano di questa squadra, dovevo avere altri stimoli. E’ una decisione che avevo preso da qualche settimana”.

Cosa lasci di concreto?
“Lascio tantissimo. Lascio un mister che mi ha voluto fortemente in Eccellenza, quando avrei dovuto giocare in Promozione. Il quinto posto dello scorso anno è stata la ciliegina sulla torta. Lascio un gruppo che sta anche cambiando, rispetto agli inizi. Lascio tanti amici e un bellissimo ambiente; mi hanno dato tanto in questi nove anni”.

Quindi la motivazione principale di questo addio è la mancanza di stimoli per esser il capitano della Giana?
“Avevo bisogno di nuovi stimoli, ripeto. Volevo cambiare, la decisione è maturata per questi motivi. Se non hai stimoli fai fatica a stare in una determinata squadra. Non potevo permettermi un anno, da capitano, senza questi stimoli e senza dare il cento per cento”.

Il Piacenza ha bussato alla tua porta in vista del futuro. Giusto?
“Il Piacenza mi aveva cercato già l’anno scorso, stanno spingendo abbastanza dai. Siamo in trattativa, devo andare a parlare con la società. Mi piacerebbe conoscere le persone che la compongono. La fase della trattativa è avviata ma non ancora conclusa”.