ESCLUSIVA TTG - Acerbis: "Sono contento di proseguire l'avventura alla Tritium"

25.06.2019 18:00 di Mattia Vavassori   Vedi letture
Paolo Acerbis
Paolo Acerbis

Paolo Acerbis, portiere bergamasco classe '81, è stato uno dei protagonisti della vittoria dei playoff d'Eccellenza e pertanto è stato confermato per difendere i pali della porta della Tritium anche in serie D. Acerbis è un calciatore molto esperto nel suo ruolo, con un passato tra serie A, B e C vissuto con le casacche di AlbinoLeffe, Triestina, Livorno e Catania, tra le altre, e sta vivendo a Trezzo sull'Adda una seconda giovinezza. In questa intervista l'estremo difensore biancoazzurro ci racconta le sue sensazioni.

Paolo, come ti senti?
"Sono contento di proseguire questa avventura alla Tritium. Dopo la vittoria dei playoff nazionali d'Eccellenza faremo di tutto per fare bella figura in un campionato difficile come quello di serie D".

Cosa ti ha convinto a restare alla Tritium?
"Non ci ho pensato due volte a rimanere a Trezzo sull'Adda: io e il direttore sportivo Gianluca Leo abbiamo trovato l'intesa in due minuti. Ci tenevo a restare perché la famiglia Camoni, il direttore sportivo Leo e tutti i suoi collaboratori sono persone eccezionali. Con loro si lavora molto bene".

Che propositi ti poni?
"Farò il possibile anche nella prossima stagione per ricambiare la fiducia che mi hanno dimostrato".

A fine stagione tirerai un rigore? Saresti il primo portiere nella storia della Tritium a fare un gol...
"Ne parlerò con mister Sgrò. Se saremo salvi a fine campionato magari ti prendo in parola e mi incarico davvero di calciare un rigore (ride, ndr). Magari anche prima dell'ultima partita di campionato, sperando che non sia l'ultima stagione da giocatore".

Grazie Paolo.
"Grazie a voi e a tutti i tifosi. Sempre Forza Tritium".