ESCLUSIVA TTG - CONOSCIAMOLI DA VICINO - Velocci: "Sono approdato alla Tritium con tanto entusiasmo"

07.11.2018 18:00 di Mattia Vavassori  articolo letto 218 volte
Tiberio Velocci
Tiberio Velocci

Tiberio Velocci, classe '95, calciatore offensivo che può essere schierato come punta o seconda punta, è appena approdato alla Tritium giocando tre partite consecutive da titolare. Scuola Genoa, il giocatore originario di Roma annovera presenze in serie D maturate con le casacche di Anzio, Sansepolcro e Ancona. In questa intervista il nuovo giocatore biancoazzurro, alla prima esperienza in Eccellenza in una squadra del Nord Italia, si presenta ai suoi nuovi tifosi.

Benvenuto Tiberio. Parlaci del tuo percorso calcistico finora.
"Ho compiuto il mio percorso di crescita giocando in tutto il settore giovanile del Genoa, dai giovanissimi nazionali alla prima squadra.  Dopo le esperienze in serie C a Barletta ed Ancona, sono stato per due mesi in serie D a Sansepolcro. Nella scorsa stagione sono stato sempre in serie D vestendo la casacca dell'Anzio".

Quali sono le prime impressioni alla Tritium?
"Ho sensazioni positive: qui c'è la massima professionalità e serietà da parte della società, a partire dal presidente Juri Camoni, dal direttore sportivo Gianluca Leo nonchè da parte di tutti gli altri membri della società, compresi mister Marco Sgrò e il resto dello staff".

Sei alla prima esperienza nel Nord d'Italia: noti differenze rispetto ad altre parti d'Italia calcisticamente parlando?
"Sì, sicuramente ci sono profonde diversità, soprattutto dal punto di vista del livello di strutture ed organizzazione".

Quali obiettivi ti poni?
"Sono approdato alla Tritium con tanto entusiasmo e con la voglia di rilanciarmi insieme ad una società ambiziosa. Sono sicuro che impegnandoci tutti i giorni e seguendo le indicazioni del mister ci toglieremo tante soddisfazioni durante l’anno".

Studi o lavori?
"Al momento non lavoro. Come titolo di studio ho conseguito il diploma di perito elettronico".

Cosa vuoi dire ai tuoi nuovi tifosi?
"Sono contento di essere qui e spero di fare bene. Forza Tritium".