ESCLUSIVA TTG - Giana, l'ex Ferrari: "Ci si può ripetere anche se non sarà facilissimo"

 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 376 volte
Aldo Ferrari
Aldo Ferrari

Presso lo stadio Libico di Grumello del Monte (Bergamo), a seguito dell’amichevole vinta dalla Giana Erminio contro la Grumellese con il risultato di 2-0, è stato intervistato in esclusiva ai nostri microfoni l’ex attaccante biancoceleste Aldo Ferrari, ora in forza proprio alla compagine bergamasca che militerà nel prossimo campionato di serie D.

Aldo, innanzitutto le tue emozioni vedendo i vecchi compagni giocare qui a Grumello un’amichevole con la tua attuale squadra, la Grumellese.

Sempre piacevole rivedere i vecchi compagni, ho tenuto sempre un buon rapporto, e anche in campo non è cambiato molto perché ho visto una buona Giana, la solita, possesso palla e tutte le cose che l’hanno caratterizzata l’anno scorso”.

Come hai visto questo scambio con Gullit che prima giocava alla Grumellese, ed è arrivato alla Giana, invece tu hai fatto il percorso inverso l’anno successivo?

Esattamente è stato un percorso inverso (ride, ndr). Con Gullit ho instaurato una bella amicizia, specialmente con lui e Perico. Infatti ho chiesto consigli lo scorso giugno, quando ho saputo che non avrei rinnovato ho chiesto un suo parere della Grumellese. Ha parlato bene, mi sono fidato e sono arrivato qui”.

Quali sono i vostri obiettivi?

Siamo una squadra molto giovane. Considerando sono un ’91 ed il quarto più vecchio, gli altri sono giovani davvero bravi, il campionato è imprevedibile e tante volte anche senza grossi nomi, con un gruppo molto forte e unito, si può arrivare molto in alto”.

Infine, per quanto concerne la Giana Erminio, ritieni possa ripetere il campionato della passata stagione?

Ripeterlo non è facilissimo però sono sicuro che può farlo perché ha preso dei giovani molto buoni. A centrocampo è rimasto Pinardi, il fulcro di questa squadra che ruota attorno a lui, davanti hanno un bomber da venti gol a campionato, Sasà, quindi credo possa farcela