ESCLUSIVA TTG - Tritium, Caferri: "Il calcio deve essere messo in secondo piano"

20.03.2020 10:00 di Mattia Vavassori   Vedi letture
Lorenzo Caferri
Lorenzo Caferri

Lorenzo Caferri, terzino classe '99 della Tritium, è uno dei pilastri dello scacchiere biancoazzurro. Uno dei protagonisti della scalata dalla Promozione alla serie D, il calciatore abduano in questa intervista esprime le sue sensazioni rispetto allo stop del campionato di serie D a causa dell'emergenza Coronavirus.

Lorenzo, come stai vivendo questo periodo?
"E' sicuramente un momento difficile e di forte emergenza quello che stiamo passando. In questi casi il calcio deve essere messo in secondo piano: l'aspetto più importante è la salute di tutte le persone".

Come occupi le tue giornate?
"Sono a casa e mi sto allenando quotidianamente in giardino in quanto sto rispettando le direttive imposte".

Se e quando si riprenderà, come vedi il futuro del campionato di serie D?
"La voglia di riprendere e portare a termine il campionato è tanta, ma fino a quando non ci sarà la serenità nel gestire questa situazione mi viene difficile pensare ad una conclusione dello stesso".

Hai un pensiero da lasciare ai tifosi?
"Saluto tutti, sperando di vederci presto e di ritornare a gioire insieme. Nel mio piccolo voglio lanciare un appello, magari ripetitivo ma molto importante: state a casa e rispettate le regole; la salute viene prima di tutto. Sempre Forza Tritium".