Giana Erminio, Antonio Palma: "Con un filotto si può arrivare in alto"

30.12.2018 12:30 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 1051 volte
Antonio Palma
Antonio Palma

In conferenza stampa dopo la sconfitta casalinga della Giana Erminio contro la LaneRossi Vicenza Virtus è intervenuto il centrocampista Antonio Palma: “Nel primo tempo siamo riusciti a imporre il nostro gioco, correre, mettere in difficoltà gli avversari. A mio parere è stata una partita molto equilibrata, nel secondo tempo è diventa noiosa, fallosa e con palle alte però questa è la Serie C. Le partite sono queste, dobbiamo essere bravi a non commettere errori in modo tale da non perderle. Veniamo da una serie di circostanze negative, a volte meglio giocare male e fare gol in contropiede, siamo qui a parlare di un’altra sconfitta. Ci rendiamo conto che abbiamo affrontato una squadra con giocatori importanti, provenienti dalla Serie B, pure settimana scorsa contro il Pordenone. Noi cerchiamo di mettere in campo la nostra intensità e aggressività, successivamente dobbiamo essere più bravi a sfruttare quelle occasioni che creiamo e non subire reti. Per quanto mi riguarda personalmente sto avendo delle opportunità, ho avuto un infortunio molto serio perché l’alluce è l’appoggio del piede, ora il mister mi sta dando fiducia. Vogliamo solamente vincere e non riuscire a farlo è frustrante, è difficile commentare questa partita, sono molto amareggiato. Nessuna partita ho avuto la sensazione di essere inferiore agli avversari, a parte il Monza. Ora dovremo lavorare senza guardare la classifica, dal mister a tutti i componenti della squadra stanno dando il massimo, questo deve essere chiaro. Io stesso ho avuto l’esperienza dell’anno scorsa quando fummo secondi col Renate al termine dell’andata, facemmo fatica a raggiungere i playoff alla fine, quindi alti e bassi ci stanno, con un filotto si può arrivare in alto, basta tenere botta e stare sul pezzo, siamo una squadra spensierata, questa cosa fa ben sperare. Adesso bisognerà aspettare ancora tre settimane per giocare, ci sono le vacanze per recuperare e vedremo come affrontare l’Imolese alla ripresa"