Giana Erminio, clamorosa caduta in casa del fanalino di coda Prato

Prato - Giana Erminio 3-2
 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 364 volte
Fantacci apre le marcature
Fantacci apre le marcature

Allo stadio Ettore Mannucci di Pontedera, si disputa la partita tra Prato e Giana Erminio, laddove i biancocelesti  hanno già ottenuto tre risultati diversi nelle ultime due stagioni, una vittoria e una sconfitta nella scorsa stagione rispettivamente contro Tuttocuoio e Pontedera, un pareggio proprio contro quest’ultima lo scorso settembre. Il Prato utilizza questo impianto da inizio stagione per gli incontri casalinghi a causa della ristrutturazione del ‘Lungobisenzio’. La Giana torna al 4-4-2, complici le assenze di Perico per infortunio e Montesano per squalifica. Al loro posto Sosio e Concina, supportati da Bonalumi e Foglio, con in porta Taliento. A centrocampo schierati Iovine, Marotta, Greselin e Chiarello. Coppia d’attacco Bruno e Okyere. Invece, il Prato si schiera con il consueto 4-3-3 con estremo difensore Alastra e difesa completata da Coccolo, Seminara, Cistana e Casale. A centrocampo spazio da destra a sinistra a Gargiulo, Bertoli e Fantacci. Trio d’attacco composto da Ceccarelli, Piscitella e Carletti.

Al 2’ lancio di Marotta in profondità destinato a Bruno, ma Cocolo spazza immediatamente. Al 5’ altro tiro in profondità, questa volta per i toscani: Gargiulo per Ceccarelli, Sosio intercetta e appoggia di testa a Taliento. Al 6’ colpo di testa di Bonalumi dagli sviluppi di un calcio d’angolo, che innesca un batti e ribatti in area, la difesa della squadra di Catalano respinge. All’ 8’ prima vera chance per i padroni di casa con Gargiulo, che mette fuori causa Taliento, incauto sull’uscita. Carletti arriva sul secondo palo e cerca di battere a rete, ma la palla viene colpita male ed è rimessa dal fondo. Al 10’ pregevole rovesciata di Ceccarelli dopo un rimpallo in area sul cross di Piscitella. Al 12’ fantastica azione di Okyere dagli sviluppi di una rimessa laterale: l’attaccante bergamasco effettua una bella sponda per Chiarello. Grande parata di Alastra. Marotta ritenta, sfera in corner. Al 17’ incursione centrale di Foglio che controlla cercando il secondo palo. Al 24’ stacco di testa di Fantacci, il Prato sblocca il match. Al 30’ primo cambio forzato del Prato, che sostituisce l’infortunato Seminara con Ghidotti. Al 32’ contropiede di Fantacci che allarga a sinistra un perfetto rasoterra per Piscitella, che rientra sul destro e pennella verso l’incrocio dei pali. E’ il raddoppio dei toscani. Al 39’ Bertoli si rende pericoloso con Piscitella, che serve Coccolo, la difesa biancoceleste ferma tutto. Al 41’ gol corale di Iovine, con Bruno che si esibisce in una mezza rovesciata, placata dalla difesa avversaria, ma sulla sfera interviene Iovine che si gira e accorcia le distanze. Altra girata di destro, questa volta ad opera di Bruno, Alastra non si fa cogliere impreparato.

Nella ripresa il Prato sostituisce l’infortunato Carletti con Akammadu. Al 49’ è proprio quest’ultimo che ha intercettato un retropassaggio errato di Iovine, Taliento devia in corner. Al 50’ velenoso rasoterra di Coccolo per Fantacci, con un piatto mira il palo più lontano, immediato intervento di Bonalumi sulla linea. Al 55’ triplo cambio per gli ospiti. In attacco esce Okyere, entra Perna, mentre Greselin e Sosio sostituiti rispettivamente da Degeri e Capano. Al 60’ i lanieri tentano di riallungare con Akammadu che interviene in anticipo su un rimpallo, ma non ha compagni cui servire il pallone, prova il tiro da posizione ingannevole, Taliento blocca. Al 63’ Taliento neutralizza Coccolo, servito da Akammadu praticamente sul dischetto, che precedentemente aveva rubato palla a Iovine. Al 66’ arrivano altri due cambi per il Prato. Esce Coccolo per Zucchetti, mentre Bertoli per Colli. Al 70’ Bruno resiste sul limite dell’area alla carica di un avversario servendo Degeri, mette in mezzo per Perna, che concretizza il pareggio in spaccata. Al 72’ clamorosa risposta del Prato con Ceccarelli che trova l’angolino con una punizione battuta da venticinque metri, insaccando per il tris. Al 73’ Piscitella viene sostituito da Orlando. Al 77’ tiro dalla distanza di Capano, bravo Alastra a parare. Al 79’ altro cambio per gli uomini di mister Albè. Esce Concina, entra Seck. All’83’ da sinistra Gargiulo serve Akammadu che conclude di poco alto sulla traversa. All’ 88’ Pinto subentra a Chiarello. Ritorno in campo per il numero 7 biancoceleste. All’89’ Bruno di destro non trova la porta, il bomber gianese svanisce un clamoroso eurogol.

Prato (4-3-3): Alastra; Coccolo (dal 66’ Zucchetti), Seminara (dal 30’ Ghidotti), Cistana, Casale; Gargiulo, Bertoli (dal 66’ Colli), Fantacci; Ceccarelli, Piscitella (dal 73’ Orlando), Carletti (dal 46’ Akammadu). A disposizione: Sarr, Liurni, Guglielmelli, Rozzi. All.: Pasquale Catalano

Giana Erminio (4-4-2): Taliento; Sosio (dal 55’ Capano), Bonalumi, Concina (dal 79’ Seck), Foglio; Iovine, Marotta, Greselin (dal 55’ Degeri), Chiarello (dall’88’ Pinto); Bruno, Okyere (dal 55’ Perna). A disposizione: Sanchez, Sala, Rocchi. All.: Cesare Albè

Arbitro: Federico Longo di Paola (Cosenza). Assistenti: Roberto Terenzio e Dario Cucumo di Cosenza

Marcatori: 24’ Fantacci (P), 32’ Piscitella (P), 41’ Iovine (G), 70’ Perna (G), 72’ Ceccarelli (P)

Note: campo in buone condizioni, giornata soleggiata con 19°. Ammoniti: 79’ Colli (P), 91’ Akammadu (P). Angoli: 2-8. Recupero: 4’ + 4’