Le pagelle di Giana-AlbinoLeffe: male l’attacco, il migliore è Leoni

29.10.2018 21:30 di Stefano Spinelli  articolo letto 175 volte
Una parata di Leoni
Una parata di Leoni

GIANA ERMINIO

LEONI 7 Nel primo tempo sventa due conclusioni di Agnello, poi è sempre reattivo nelle uscite e negli altri interventi. E’ lui il migliore della Giana.

PERICO 5,5 Il terzino non riesce ancora a ritrovarsi, anche se stavolta qualcosa di buono la combina (dal 31’ s.t. ROCCO 6 Forse doveva entrare prima, in un quarto d’ora va comunque al tiro e sfiora il palo).

BONALUMI 5,5 Chiude mandando quasi sempre il pallone in fallo laterale, buon per lui che l’AlbinoLeffe non ha una punta degna di nota.

ROCCHI 5,5 Diversi errori in fase di chiusura e disimpegno, ha qualche buon lancio ma non basta per arrivare alla sufficienza.

MONTESANO 6 Per avere più centimetri in area, gli tocca giocare terzino. Non è proprio il suo ruolo ma lui si applica con impegno (dal 15’ s.t. SECK 5 Entra e sbaglia subito quasi tutto, compreso un intervento su Gonzi che gli scappa via e lo costringe al fallo di ammonizione per evitare guai grossi).

IOVINE 5,5 Rientrava dopo quasi un mese e si vede che è rimasto fermo: sbaglia diversi passaggi ma azzecca un cross dei suoi che pesca Chiarello sottoporta (dal 15’ s.t. LANINI 6,5 Dopo diverse partite da titolare, torna in panchina e quando entra fa capire a Bertarelli che ha sbagliato a lasciarlo fuori).

DALLA BONA 6 Sta cercando di prendere in mano la Giana e ci sta riuscendo. Gioca una buona partita e su calcio di punizione impegna Coser.

PINTO 5,5 Il capitano rientrava dopo il turno di squalifica ma anche lui può e deve fare di più (dal 41’ s.t. PICCOLI S.V.).

PALMA 6 Al rientro da titolare dopo quasi due mesi, comincia molto bene e crea problemi alla difesa dell’AlbinoLeffe; poi cala alla distanza (dal 41’ s.t. CAPANO S.V.).

CHIARELLO 5,5 Nel nuovo ruolo di seconda punta stavolta fa cilecca. Ha una palla d’oro su cross di Iovine ma non riesce a tramutarla in gol. Poco dialogo anche con Perna.

PERNA 5 Il gol in fuorigioco è l’unico squillo della “sua partita più brutta in questa stagione”, per dirla con le parole di Raul Bertarelli nel dopo gara. Mai pericoloso, nessun tiro in porta.

           ALBINOLEFFE

Coser 6,5; Mondonico 6, Gavazzi 6,5, Stefanelli 6; Gonzi 6, Agnello 7, Romizi 6, Gelli 6 (dal 35’ s.t. Ruffini s.v.); Giorgione 5,5 (dall’8’ s.t. Nichetti 6), Sbaffo 4,5; Kuoko 6,5 (dal 35’ s.t. Colombi s.v.).

L’ARBITRO: Fontani di Siena 6,5.