Rimini, mister Martini: "Con la Giana partita con la P maiuscola"

01.02.2019 16:58 di Stefano Spinelli  articolo letto 106 volte
Fonte: www.tuttoc.com
Marco Martini
© foto di Marco Farinazzo/TuttoLegaPro.com
Marco Martini

Sfida salvezza tra Rimini e Giana Erminio, impegnate domani al 'Romeo Neri' nella quinta giornata di ritorno del Girone B. Il tecnico biancorosso, Marco Martini, ancora imbattuto nelle due gare disputate sulla panchina dei romagnoli, ha presentato le insidie della partita nella consueta conferenza stampa della vigilia: "La Giana ha subito tanto, ha la difesa più battuta del girone ma sono numeri relativi perché hanno dimostrato di saper fare gol e, tra le ultime otto, sono quelli che hanno segnato di più. Portano tanti giocatori nella metà campo avversaria e bisogna fare molta attenzione perché sono pericolosi. Inoltre, da quando hanno cambiato allenatore, hanno trovato equilibrio, pareggiando contro Fermana e Sambenedettese. Dei tre successi che hanno ottenuto in stagione, due sono arrivati lontano da casa, a Teramo e Verone. Per noi è la partita con la P maiuscola, ci sono mille motivazioni per fare la prestazione e i ragazzi lo sanno". Martini glissa sul mercato appena concluso e sulle scelte del Consiglio Federale: "Le questioni che non attengono al calcio giocato non ci interessano e non dobbiamo farci distrarre. Di mercato ne parla la società, io alleno i giocatori che ho e che per me sono i più forti. Il mio compito è quello di metterli nelle migliori condizioni possibili". Infine, qualche dubbio sulla formazione anti-Giana: "I ballottaggi sono dovuti a scelte tecniche, non alla condizione fisica dei giocatori. Arlotti non lo vedo come quinto in un 3-5-2, semmai può giocare attaccante esterno in un tridente".