Top & Flop di Prato-Giana Erminio

 di Stefano Spinelli  articolo letto 256 volte
Fonte: www.tuttoc.com
Alessio Iovine
Alessio Iovine

Con i tre incassati ieri contro il Prato, sono ora 49 i gol subiti dalla Giana in questo campionato. Con 32 gare giocate, la media è di 1 gol e mezzo a partita. Peggio nel girone A ha fatto solo il Prato stesso (56 gol subiti), fanalino di coda.

TOP:
Bertoli (Prato): una grandissima partita quella del centrocampista, resosi protagonista di una serie di aperture che hanno propiziato al meglio i contropiede micidiali odierni del Prato. Buone anche le sue giocate in fase di possesso palla che hanno consentito ai lanieri di far correre a vuoto i giocatori avversari. IMPRESCINDIBILE


Iovine (Giana Erminio): nel computo dei novanta minuti, anche considerando qualche ingenuo errore in fase di gestione della sfera, si dimostra il più determinato dei suoi nonostante la giornata infausta a livello collettivo da parte della compagine di Albè. Da ricordare il (tutt'altro che scontato, sotto di 1-0) gesto di Fair Play nel primo tempo. LEALE


FLOP:
Nessuno nel Prato: lodevole la prova dei giocatori di Catalano che tra primo e secondo tempo giustificano il loro vantaggio in una partita comunque molto aperta e divertente. Tre punti guadagnati non solo attraverso le qualità individuali (incredibile la punizione di Ceccarelli ed il gol di Piscitella) ma anche attraverso una prestazione collettiva di qualità. Peccato per le numerose occasioni da rete non concretizzate. POCO CINICI


Il primo tempo nella Giana Erminio: un primo tempo giocato - apparentemente in modo volontario - sottoritmo, lasciando spesso e volentieri campo agli avversari, spesso devastanti sulle fasce soprattutto con Piscitella. Un secondo tempo maggiormente combattivo ma in cui è comunque venuta a mancare una certa solidità difensiva (molte le occasioni mancate dagli avversari per il colpo del ko). RITARDATARI