Tritium, Franchini e Mapelli archiviano la pratica Sant'Angelo

Tritium-Sant'Angelo 2-0
 di Mattia Vavassori  articolo letto 276 volte
La Tritium in campo oggi
La Tritium in campo oggi

La Tritium non si ferma e batte in casa anche il Sant'Angelo avvicinandosi sempre più all'obiettivo stagionale: il successo in campionato che significa salto diretto in Eccellenza. La vittoria è stata frutto di un grandissimo primo tempo dei biancoazzurri, che sono riusciti ad avere la meglio contro un Sant'Angelo rinchiuso in difesa che ha fatto del tatticismo e del catenaccio le sue armi. La forza degli abduani, però, alla lunga ha travolto i ragazzi di mister Solimeno che sono caduti sotto i colpi dei gol di Franchini e Mapelli. Sicuramente la Tritium delle ultime cinque gare ha fatto emergere tutta le sue capacità e carte vincenti sono state sicuramente una difesa di ferro impenetrabile col duo Serrano-Legrati come coppia di centrali e il gioco fluido tra centrocampo ed attacco, con un'ottima intesa tra la diga Mapelli ed il faro Marinoni con il trio d'attacco Gabellini, uomo fantasioso, Galbiati e Franchini, in campo da titolare al posto di Musella. Fin dalle prime battute la Tritium spinge sull'acceleratore ma fa fatica a farsi spazio tra le linee avversarie, che al 18' combinano un pasticcio difensivo con Grego che passa la palla a Galbiati, assist d'oro per Franchini che insacca da buona posizione sbloccando il match. La reazione degli ospiti è immediato: al 20' punizione di Grego che esce di un soffio alla sinistra di Benaglia. I padroni di casa cercano fin da subito il raddoppio: al 21' da segnalare un tiro cross di Galbiati che termina appena sopra la traversa, mentre al 24' diagonale velenoso di Franchini che viene respinto coi piedi dal portiere avversario. Al 35' la compagine di mister Sgrò trova il raddoppio: Mapelli approfitta di un controbalzo e con un tiro al volo fulmina Italiano che fa esplodere in un urlo di gioia i trecento spettatori dello stadio "La Rocca". Al 42' Franchini in azione solitaria scarta il diretto marcatore e di destro a porta vuota colpisce il palo. Al 43' sussulto degli ospiti con Foresta che sfiora il pareggio ma il portiere trezzese Benaglia in sicurezza para. La ripresa è una partita più tranquilla, con molti cambi e poche emozioni degne di nota, condizionata da diverse decisioni arbitrali dubbie. Da segnalare al 2' della ripresa un colpo di testa di Fondrini che sorvola la traversa, mentre all'11' ottima azione della Tritium, cross di Galbiati per Marinoni che in diagonale sfiora il palo. In pieno recupero il giovane Sanogo cerca la rete della bandiera con un tiro a giro che sorvola la traversa. Altri tre punti d'oro incassati dalla Tritium che, a tre gare dal termine, vede il traguardo stagionale sempre più vicino.

Tritium-Sant'Angelo 2-0

Tritium (4-3-1-2): Benaglia; Caferri, Legrati, Serrano, Bertaglio; Tasca (31'st Loffredo), Mapelli (23'st Cortesi ), Marinoni; Gabellini (15'st Moriggi); Galbiati, Franchini (15'st Musella). All. Sgrò. A disposizione: Ghirardelli, Loffredo, Pavesi, Mauri.

Sant'Angelo (4-4-2): Italiano; Baiardi (26'st Spaneshi), Greco, Bertini, Galmozzi; De Filippis, Fondrini, Bontempi, Foresta (22'st Sanogo); Grego (10'st Dorre), Toscani (10'st Cissé). All. Solimeno. A disposizione: Ferrari, Grilli, Kraja.

Arbitro: Ferraro di Seregno (Marrazzo-Brioschi) 

Reti: 18'pt Franchini (T), 35'pt Mapelli (T) 

Note: giornata soleggiata con 16°. Campo di gioco in ottime condizioni. Spettatori 300 circa. Angoli: 4-3. Ammoniti: Tasca (T), Foresta (SA), Moriggi (T), Dorre (SA), Cissé (SA), Cortesi (T), Greco (SA). Espulsi: nessuno. Recupero: 2'pt+5'st.