Un super Perna non basta per battere l'Arezzo

Arezzo - Giana Erminio 4-2
 di Davide Villa Twitter:   articolo letto 189 volte
Perna 9^ e 10^ rete stagionale
Perna 9^ e 10^ rete stagionale

Allo stadio ‘Città di Arezzo’ si disputa la partita tra Arezzo e Giana Erminio, valevole per il 21° turno del girone A di Serie C. La Giana deve fare a meno di Pinto squalificato, e Foglio influenzato. Per sopperire a queste due assenze, mister Cesare Albè schiera Degeri a centrocampo e Concina nella retroguardia. Anche a squadra di casa ha un giocatore squalificato, Cenetti, mentre sono due gli indisponibili, Criscuolo e Yebli. Un primo tempo della Giana praticamente inesistente con due complete amnesie nel reparto difensivo nei primi cinque minuti, con Cutolo che al 1’ realizza la rete del vantaggio e Moscardelli al 4’ concretizza il raddoppio. Qualche timida occasione per i biancocelesti al 6’ con un assist di Concina per Iovine che conclude di poco alto. Nella ripresa arriva la vera reazione degli ospiti, dapprima al 48’ con Chiarello che tira di poco fuori a destra del palo, al 49’ dagli sviluppi di un corner, Perico va di testa, respinge Ferrari, ma Perna accorcia le distanze. Al 53' per i padroni di casa esce D'Ursi entra Varga, mentre per gli ospiti esce Degeri entra Pinardi. Al 56' sembra arrivare la svolta della partita con una grande rovesciata di Sasa', Ferrari intuisce respingendo, un super Perna, con il suo decimo gol stagionale, concretizza il raddoppio e il conseguente provvisorio pareggio. Gli amaranto non demordono e al 67' dagli sviluppi d'un calcio d'angolo, realizza il tris Rinaldi il tris. Al 69' mister Albe' decide la seconda sostituzione. Esce Concina, entra Seck, mentre al 76' mister Abbruscato decide una doppia sostituzione inserendo Talarico al posto di Cutolo e Benucci per quello di Corradi mentre Benucci subentra a Corradi. All’81' doppio cambio anche per mister Albè: esce Iovine, entra Capano; mentre Sosio subentra a Chiarello. All’83' Benucci concretizza il poker,  con la sfera che passa sotto le gambe di Taliento. All’ 86' quarto cambio per gli amaranto. Esce Moscardelli, entra Di Nardo. Sono sette in totale le reti subite dalla Giana Erminio contro gli aretini in questa stagione, con la formazione di mister Abbruscato che ha deciso alla vigilia della partita di scendere in campo sospendendo di fatto lo sciopero proclamato dall’AIC annunciato a metà della scorsa settimana, nel caso non fossero arrivati gli stipendi di ottobre e novembre, ma i giocatori hanno concesso un ulteriore ultimatum alla proprietà nell’erogazione dei pagamenti delle ultime due mensilità. La Giana Erminio torna a casa da Arezzo con zero punti, perdendo due posizioni in classifica a causa delle contemporanee vittorie di Monza e Olbia, che hanno battuto rispettivamente tra le mura amiche Pistoiese e Gavorrano.

AREZZO (3-5-2): Ferrari; Rinaldi, Muscat, Luciani; D’Ursi (dal 53’ Varga), Foglia, De Feudis, Corradi (dal 76’ Benucci), Sabatino; Moscardelli (dall’86’ Di Nardo), Cutolo (dal 76’ Talarico). A disposizione: Borra, Cellini, Ferrario, Ravanelli, Franchetti, Sussi, Leonessi, Zaccaro. All.: Elvis Abbruscato.

GIANA ERMINIO (4-4-2): Taliento; Perico, Bonalumi, Montesano, Concina (dal 69’ Seck); Iovine (dall’81’ Capano), Degeri (dal 53’ Pinardi), Marotta, Chiarello (dall’81’ Sosio); Bruno, Perna. A disposizione. Sanchez, Greselin, Sala, Rocchi. All.: Cesare Albé.

Arbitro: Viotti di Tivoli. Assistenti: Barone e Rizzotto di Roma

Marcatori: 1’ Cutolo (A), 4’ Moscardelli (A), 49’ e 56’ Perna (G), 67’ Rinaldi, 83’ Benucci (A)

Note:  terreno scivoloso, giornata uggiosa con 7°. Ammoniti: 20’ De Feudis (A), 68’ Bonalumi (G), 79' Montesano (G), 80’ Marotta (G). Angoli: 5-5. Recuperi: 1’ + 4’