Pareggio pirotecnico tra Paullese e Tritium

Paullese-Tritium 3-3
 di Mattia Vavassori  articolo letto 459 volte
La Tritium in campo oggi
La Tritium in campo oggi

Match elettrizzante e ricco di reti quello andato in scena tra Paullese e Tritium, autentico scontro tra le prime della classe. Le squadre si sono affrontate a viso aperto dimostrando grande gioco con reti a grappoli. Sono due, in particolari, i giocatori saliti in cattedra, uno per parte. Per i padroni di casa l'esterno Capone, autore di due reti, che ha fatto letteramente impazzire i biancoazzurri. Per la Tritium, invece, il centrocampista Marinoni, un faro nella linea mediana biancoazzurra, che con due assist e la marcatura decisiva del pareggio ha regalato un punto alla sua squadra.Una nota di merito, al di là del risultato, va ai ragazzi di mister Sgrò che, falcidiati dalle assenze (Valota, Caferri, Gabellini e Verga per infortunio ed il capitano Cortesi per squalifica), con in panchine due infortunati (Bestetti e Tasca) e ben tre aggregati del 2001 (Furfaro, Mauri e Tresoldi), e con tre giocatori schierati fuori ruolo (Bertaglio, Mapelli e Secchi) sono riusciti a mettere sotto per lunghi tratti la capolista Paullese, mettendo in scena un gioco fluido e costruendo occasioni pericolose. Probabilmente, se all'11' della ripresa Franchini non avesse fallito un calcio di rigore (terzo penalty sbagliato in questa stagione dall'attaccante bergamasco, ndr), staremmo parlando di un'altra gara e di un altro risultato. Che non sia una partita noiosa lo si è capito fin dalle prime battute, quando al 5' viene annullato un gol per fuorigioco di Franchini. Al 12' è Capone a liberarsi in area, si aggiusta la palla di mano – non ravvisata dal direttore di gara – e in area insacca la rete del vantaggio locale. Dopo sette minuti Marinoni crossa al centro, velo di Galbiati e Secchi, terzino schierato da esterno offensivo, scarica un sinistro che fredda Rebuscini. Dopo una serie di tentativi della Paullese al 35' con Brega e Zambotti, sullo scadere del primo tempo arriva il sorpasso abduano: cross pennellato di Marinoni per Galbiati che con un'incornata decisa mette la palla dentro. Al 10' della ripresa l'episodio che poteva cambiare la gara a favore della Tritium: Oliveri atterra Galbiati e per l'arbitro è rigore. Dal dischetto Franchini battezza l'angolino destro ma calcia malamente mettendo la sfera sul fondo. La Paullese prende coraggio e al 23' sfiora il pareggio con Brega. Al 31' Capone spara la fucilata dall'imbocco dell'area di rigore e sigla il 2-2 e la doppietta personale. Nel giro di sei minuti il punteggio viene ribaltato a favore della Paullese: è l'attaccante Brega a siglare il tris dei padroni di casa. La Tritium non demorde e tira fuori le unghie e conquista un punto col migliore dei suoi al 41': Marinoni prende la sfera, tiro da venti metri centrali che Rebuscini con una mezza papera non trattiene e palla in rete per il 3-3 definitivo. Sesto pareggio in dieci partite di campionato per la Tritium che resta quarta con 18 punti. La Paullese, invece, con questo punto resta in testa con 23 punti ma condivide il primato con il Codogno, che ha ottenuto tre punti (0-2) in trasferta col Romanengo.

Paullese-Tritium 3-3

Paullese (4-4-2): Rebuscini; Cornalba, Oliveri (42'st Sevà), Carra, Grassi; Capone, Mascherpa, Lombardo, Licata; Brega (12'st Di Betta), Zambotti. All. Furlanetto. A disposizione: Grossi, Cucchetti, Rossi, De Santis, Francese.

Tritium (4-4-2): Cortese; Bertaglio (25'st Cassani), Vacca, Bonassi, Loffredo; Mapelli, Legrati, Marinoni, Secchi; Galbiati, Franchini. All. Sgrò. A disposizione: Benaglia, Furfaro, Tasca, Mauri, Bestetti, Tresoldi.

Arbitro: Pizzi di Bergamo (Loda di Brescia e Fappani di Brescia).

Reti: 12'pt e 31'st Capone (P), 19'pt Secchi (T), 45'pt Galbiati (T), 37'st Brega (P), 41'st Marinoni (T).

Note: giornata fredda con 8°. Campo in ottime condizioni. 200 spettatori circa. Ammoniti: Zambotti (P), Vacca (T), Grassi (P), Legrati (T), Mapelli (T), Marinoni (T). Espulsi: nessuno. Recupero: 0'pt+4'st.