Domenica ultimi 90’ di tensione per quattro squadre che si giocano la salvezza in Serie D: Villa Valle, Vis Nova, Tritium e Caravaggio, citate in ordine di classifica. Non ci sono scontri diretti. Al Villa Valle (38 punti) ne basta uno per salvarsi: deve almeno pareggiare in casa con il Brusaporto. Se perde può essere scavalcato dalla Vis Nova (36) e raggiunto da Tritium e Caravaggio, entrambe a 35. In questo caso, piuttosto remoto, la Tritium sarebbe salva per la classifica avulsa e lo spareggio sarebbe Villa Valle-Caravaggio. La squadra di Calvi, in casa con il Fanfulla già sicuro del secondo posto, deve assolutamente vincere come del resto il Caravaggio, in casa contro lo Scanzorosciate già retrocesso. Entrambe dovranno poi fare il tifo per il Ponte San Pietro, già tranquillo, che giocherà a Giussano con la Vis Nova. Se i blues non perderanno faranno un regalo d’oro alle due “cugine” che, vincendo le loro partite, scavalcherebbero i brianzoli condannandoli alla retrocessione. Pertanto anche la Vis Nova per salvarsi deve vincere. In caso di arrivo di tutte e tre a 36 punti (Vis Nova che perde, Tritium e Caravaggio che pareggiano), i brianzoli sono salvi per la classifica avulsa, con biancoazzurri e biancorossi allo spareggio. Alla fine lo spareggio Tritium-Caravaggio, che si giocherebbe domenica 20 in campo neutro, resta l’ipotesi più verosimile a patto però che Bertaglio e compagni battano il Fanfulla centrando la quarta vittoria consecutiva. E poi per salvarsi ne servirà un’altra, a meno che arrivi un regalo dagli altri campi.

Sezione: EDITORIALE / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 11:05
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print