Il marcatore e capitano della Giana Erminio Daniele Pinto è intervenuto in conferenza stampa dopo la vittoria casalinga contro il Piacenza: “Dovevamo cercare più possesso palla e personalità. Abbiamo fatto poco e male in undici, sempre a correre ed inseguire, non possiamo permetterci di rischiare così. In dieci abbiamo messo qualcosa in più a livello di corsa e carattere, ed in contropiede dovevamo essere bravi a chiuderla. Il nostro campionato è questo, l’atteggiamento non deve mai mancare. Tra di noi ci siamo parlati, quando si va in giro a prendere tre sberle a Livorno, quattro a Vercelli non va bene perché pure la società non fa una bella figura. E’ difficile recuperare dopo due gol presi, quindi ci siamo prefissati per prima cosa non subirli, poi logicamente bisogna correre e fare meglio”.

Sezione: GIANA ERMINIO / Data: Gio 26 novembre 2020 alle 07:40
Autore: Davide Villa / Twitter: @villdav3
Vedi letture
Print