La Giana Erminio retrocede dopo sei anni nei dilettanti: si salva l'Olbia

Giana Erminio-Olbia 1-1
30.06.2020 23:35 di Davide Villa Twitter:    Vedi letture
La Giana Erminio retrocede dopo sei anni nei dilettanti: si salva l'Olbia

Allo stadio comunale “Città di Gorgonzola” si gioca la “partita della vita” della Giana Erminio come ha detto mister Cesare Albè nel postpartita a Olbia sabato sera. I biancocelesti confermano il 4-3-1-2 con Maltese alle spalle di Manconi e Perna. Novità titolare nella retroguardia con Teso al centro supportato da Montesano, Solerio e Madonna, a centrocampo Greselin, Dalla Bona e Pinto. L’Olbia invece presenta gli stessi undici della gara d'andata.

Primo Tempo

Al 3’ Candela stende Solerio nell’area piccola e il sig. Miele assegna immediatamente il rigore per i biancocelesti concretizzato da Perna. Al 7’ cross in area di Giandonato, l’agguerrita Giana spazza via. Al 24’ Maltese si procura un corner. Al 28’ cocnclusione di greselin, palla troppo alta.  Al 30’ Dalla Bona sul secondo palo ma non c’è nessuno, spazzano i sardi. Al 31’ diverbio tra Pinto e Cocco, il direttore di gara ammonisce entrambi. Al 37’ Teso salva il risultato su pericolosissima azione di Ogunseye.Al 38’Greselin viene atterrato, giallo per Pisano. Al 41’ entrataccia di Lella che viene solo ammonito: Al 42’ altra cattiva entrata da parte degli ospiti, ma l’arbitro utilizza ancora la mano leggera con Ogunseye, che viene solo ammonito. Al 45’ Acerbis blocca un tiro velenoso di Ogunseye

Secondo Tempo

Al rientro in campo gli ospito effettuano subito una sostituzione: esce Vallocchia, entra Biancu. Al 49’ Perna sfiora di poco il èpalo. Al 50’ bella conclusione di Greselin, Aresti neutralizza. Al 52’ seconda ammonizione per Lella e conseguente espulsione. Al 54’ giallo a La Rosa per trattenuta su Perna. Al 62’ intervento criminale di Giandonato su Pinto, espulsione diretta. Al 64’ doppio cambio per gli isolani: Pennington al posto di La Rosa, mentre Miceli per quello di Cocco. Al 69’ tiro di Manconi murato dalla difesa. Al 74’ Zugaro subentra a Candela. Al 76’ Albè richiama Maltese e lo sostituisce con Bellazzini. All’81’ Brevi richiama Biancu e inserisce Parigi. All’85’ doppio cambio per i padroni di casa: Cortesi rileva Perna, mentre Duguet entra al posto di Greselin.Al 93’ Ogunseye punisce la Giana e infila la rete del pareggio. Una retrocessione molto amara per la Giana che aveva investito per salvarsi nel girone di ritorno, ma l’emergenza coronavirus ha fatto sospendere i campionati con la disputa dei playout. Giana che torna nei dilettanti dopo sei anni nei professionisti. Ora c'è da sperare in una eventuale riammissione per restare nella terza serie professionistica.

Marcatori: 3' Perna (rig.) (G), 93' Ogunseye (O)

GIANA (4-3-1-2) Acerbis; Madonna, Teso, Montesano, Solerio; Greselin (dall’85’ Duguet), Dalla Bona, Pinto (dal 68' Piccoli); Maltese (dal 77' Bellazzini); Manconi, Perna (dall’85’ Cortesi). A disposizione: Leoni, Perico, Capano, Sosio, Fumagalli, Corti. All. Albé.

OLBIA (3-5-2) Aresti; La Rosa (dal 64’ Pennington), Gozzi, Altare; Candela (dal 74’ Zugaro), Vallocchia, (dal 46’ Biancu) (all’81’ Parigi), Giandonato, Lella, Pisano; Ogunseye, Cocco (dal 64’ Miceli). A disposizione: Van der Want, Piztalis, Zugaro, Vergara, Miceli, Parigi. All. Brevi.

ARBITRO: Miele di Nola. Assistenti:Giorgio Rinaldi di Roma 1, Carmelo de Pasquale di Barcellona Pozzo Di Gotto.

Note: serata serena e calda con 30°, campo in buone condizioni. Espulsi: 53' Lella (O) e 62’ Giandonato (O).  Ammoniti: 31’ Pinto (G), Cocco (O), 38’ Pisano (O), 42’ Ogunseye (O), 54’ La Rosa (O), 80' Manconi (G). Angoli: 6-2. Recupero: 2’ + 5’.