Leonardo Caferri, difensore classe 2002, è un nuovo calciatore della Tritium proveniente dalla formazione Berretti della Giana Erminio. E' il fratello minore di Lorenzo, classe 1999, calciatore biancoazzurro da quattro stagioni. Il giovane calciatore ha ben impressionato ed è quindi un nuovo calciatore biancoazzurro. In questo intervista Caferri junior si racconta ai suoi nuovi tifosi.

Ciao Leonardo, benvenuto alla Tritium.
"Sono molto felice e onorato di poter far parte di questa società; credo che sia stata la scelta migliore da parte mia".

Raccontaci il tuo percorso calcistico vissuto finora.
"Ho iniziato a giocare da piccolo nella squadra del mio paese, il Melzo. Da lì sono stato nel Settore Giovanile dell’Inter per tre stagioni, poi sono stato al Monza, alla Tritium, alla Giana Erminio e adesso di nuovo in biancoazzurro pronto per questa avventura in Prima Squadra". 

Come interpreti il tuo ruolo?
"Essendo un difensore, l’obiettivo principale è quello ovviamente di evitare di prendere gol. Sono giovane, ho molto da imparare ma sono fortunato ad avere compagni di squadra che mi stanno dando tutti i consigli possibili". 

Conosci già qualcuno della rosa?
"Sì, oltre a mio fratello Lorenzo ovviamente, conoscevo Bertaglio, Motta, Guerrini, Rota e Pagani".

Cosa ti ha detto tuo fratello Lorenzo?
"Mi ha assicurato di aver fatto la scelta giusta, conoscendo il livello di serietà dell’ambiente e delle persone che lavorano tutti i giorni per la società". 

Che obiettivi ti poni?
"Lavorerò sodo per poter migliorare personalmente e per poter aiutare la squadra, visto che sono stati prefissati grandi obiettivi".

Nella vita studi o lavori?
"Sono uno studente e frequento il quinto anno del Liceo Scientifico Giordano Bruno a Melzo". 

Che pensiero vuoi lasciare ai supporters biancoazzurri?
"Un saluto a tutti i tifosi: spero di vedervi numerosi allo stadio, se sarà possibile". 

Sezione: LE NOSTRE ESCLUSIVE / Data: Lun 21 settembre 2020 alle 08:30
Autore: Mattia Vavassori
Vedi letture
Print