La Tritium torna alla vittoria con il Marzeglia show

08.12.2019 19:15 di Stefano Spinelli   Vedi letture
La Tritium in campo oggi
La Tritium in campo oggi

La Tritium torna alla vittoria dopo tre giornate battendo la Castellanzese in casa grazie a una tripletta di Marzeglia, uomo partita ed autore di un autentico show. Il bomber, appena arrivato alla Tritium proveniente dal Seregno, bagna l’esordio con tre gol che rilanciano la compagine abduana. Il quarto sigillo biancoazzurro del match è di Campanella nel recupero della ripresa. La sfida è stata sicuramente il festival del divertimento, delle azioni e del gol, soprattutto nel secondo tempo con una Tritium scatenata e padrona del gioco e del campo. Mister Marco Sgrò opta per uno schema 4-3-3 e lancia subito titolari i nuovi acquisti Romano, a centrocampo, e Marzeglia al centro dell’attacco con Personé e Guerrini ai suoi lati. Mister Mazzoleni risponde con un 4-3-1-2 dove Chessa è il trequartista alle spalle delle punte Colombo e Gibellini. Quest’ultimo si fa male al 18’ ed è costretto a uscire. Mister Mazzoleni effettua due sostituzioni inserendo Bonanni e Banfi, esce anche il terzino Mandracchia. Nella prima mezzora nessun tiro in porta e partita piuttosto noiosa. Al 30’ colpo di testa di Bertaglio a lato. Sgrò cambia modulo e mette Guerrini trequartista dietro Personé e Marzeglia. Ora anche la Tritium si schiera con il 4-3-1-2. Al 33’ segnano gli ospiti che approfittano di uno svarione difensivo dei locali: cross basso di Mauri sul secondo palo dove Colombo mette in rete libero da marcature. Al 42’ pareggia la Tritium con un gol contestato dagli ospiti perché forse la palla non era entrata: cross di Caferri, colpo di testa di Personè per Marzeglia che di petto la spinge in porta dove Alio la butta fuori con un colpo di reni. Il guardalinee segnala all’arbitro che la palla ha oltrepassato completamente la linea di porta prima della respinta del portiere e convalida il gol tra le proteste del portiere ospite che viene ammonito. Per Adriano Marzeglia gol all’esordio con la maglia della Tritium. I varesini non mollano e macinano gioco: al 44’ colpo di testa di Colombo parato a terra da Acerbis e due minuti più tardi si portano in vantaggio con un tiro da fuori area dello scatenato Colombo, deviato da Bertaglio e parabola beffarda che scavalca Acerbis. Infine al 47’ Marzeglia spara altissimo l’ultimo pallone di un primo tempo scoppiettante nei minuti finali. All’intervallo Sgrò sostituisce due giocatori, dentro Sordillo e Campanella, fuori Russo e Romano e cambia ancora modulo: 4-4-2 con Guerrini e Campanella sulle fasce e terzo cambio di schema del sodalizio calcistico trezzese in questa gara. La Tritium schiaccia sull'acceleratore perché vuole fare sua la gara: al 7’ azione personale di Guerrini, tiro dal limite respinto in tuffo da Alio. Al 9’ cross di Guerrini per Personé che a volo non inquadra la porta. Al 10’ fallo di Bonanni su Personé al limite dell’area: secondo giallo per il difensore degli ospiti che viene espulso. La Tritium in superiorità numerica è un rullo compressore, spinge alla ricerca del pareggio e la Castellanzese si difende in dieci uomini. Al 22’ si concretizza il meritato pareggio dei padroni di casa: cross di Campanella sul secondo palo, assist delizioso di Personé e ancora Marzeglia è il più lesto di tutti a mettere in rete di rapina come un rapace dell'area di rigore di piatto destro. Le azioni degne di note sono innumerevoli, tutte di stampo biancoazzurro: al 24’ azione e tiro di Caferri parato a terra da Alio. Al 29’ sponda di Marzeglia per Personé che gira di testa, para Alio. Al 31’ colpo di testa di Personé salvato sulla linea da R. Rudi. Al 34’ la compagine calcistica di Trezzo sull'Adda si porta in vantaggio: cross di Campanella e colpo di testa di Marzeglia che mette in rete con un numero di alta scuola. Tripletta all’esordio per il bomber ex professionista appena arrivato a Trezzo sull'Adda che si porta a casa il pallone. Viene espulso per proteste Mazzoleni, allenatore della Castellanzese, che ha contestato l’azione del gol della Tritium per un presunto fallo di mano di Sordillo sul nascere dell’azione stessa. La Tritium addormenta la partita e la Castellanzese si butta in avanti alla ricerca del disperato pareggio. Al 48’ gli ospiti non sfruttano un corner e nasce un'azione meravigliosa: rinvio di Acerbis per Cascino che si trova una prateria davanti a sè, contropiede fulmineo e a tu per tu con Alio pesca Campanella che mette il punto esclamativo sul match.

Tritium-Castellanzese 4-2

Tritium (4-3-3): Acerbis; Caferri, Bertaglio, Adobati, Russo (1’st Sordillo); Romano (1’st Campanella), Marinoni, Aldé (39’st Di Bella); Guerrini (32’st Gabellini), Marzeglia (39’st Cascino), Personé. All. Sgrò. A disposizione: Rota, Della Volpe, Vitali, Gabellini, Castelli. 

Castellanzese (4-3-1-2): Alìo; Mandracchia (18’pt Banfi), Alushaj, R. Rudi, Ghilardi; Perego, Esposito, Mauri; Chessa (32’st Bigioni); Colombo (19’st Mara), Gibellini (18’pt Bonanni). All. Mazzoleni. A disposizione: Colnaghi, D. Rudi, Florindo, Bigioni, Pedergnana, Selle.

Arbitro: Poto di Mestre (Lusetti-Callovi)

Reti: 33’pt e 46'pt Colombo (C), 42’pt, 22'st e 34'st Marzeglia (T), 48’st Campanella (T)   

Note: Giornata fredda e serena. Campo di gioco in buone condizioni. Temperatura 7°. Spettatori 300 circa. Espulsi: 10'st Bonanni (C) per somma di ammonizioni. 35'st Mazzoleni (allenatore della Castellanzese) per proteste contro l'arbitro. Ammoniti: Alio (C), Acerbis (T), Colombo (C), Aldé (T), Ghilardi (C). Angoli 4-4. Recupero 2’pt+5’st.