La Tritium chiude la settimana del triplice impegno con una netta sconfitta a Oggiono. Il NibionnOggiono, quinto in classifica, vince con merito approfittando però di un paio di errori difensivi dei biancoazzurri come l’autorete di Aquilino e l’indecisione di Lorenzo Caferri sul terzo gol. I padroni di casa sono stati superiori a centrocampo e hanno colpito con i loro attaccanti, approfittando anche dell’inedito modulo schiarato da Calvi. L’allenatore della Tritium ha optato per il trequartista dietro le punte, nonostante il recupero in extremis di Lorenzo Caferri. L’esterno ha giocato terzino destro, con Aquilino dirottato a sinistra, mentre la sorpresa è appunto Degeri dietro le punte. Rientro tra i titolari per Marinoni davanti alla difesa, mentre le mezzali sono i giovani Motta e Aldé. La Tritium ha faticato fin dall’inizio contro la verve del NibionnOggiono. Al 3’ tiro di Tremolada in area, si immola Leonerdo Caferri che respinge davanti alla porta di Miori, preferito a Zanellato. Al 7’ tiro di Iori che sfiora il palo. E al 10’ il NibionnOggiono concretizza la superiorità con la zampata di Tremolada che brucia i centrali della Tritium sull’assist di Romano. Ma al 12’ improvviso ecco il pareggio della Tritium: tiro di Motta deviato da un difensore locale, la palla schizza verso Aldé che davanti alla porta fa secco Attianese. Poi al 15’ un clamoroso errore della difesa trezzese regala il vantaggio al NibionnOggiono: su un lungo cross dalla sinistra di Fumagalli, Miori esce chiamando la palla, Aquilino colpisce di testa anticipando Tremolada e infila la propria porta. La Tritium si sveglia e al 20’ è davvero sfortunata: cross di Lorenzo Caferri e sforbiciata volante di Artaria che colpisce in pieno la traversa e poi Attianese proteso in tuffo, ma la palla non entra. In ogni caso un pezzo di bravura alla CR7 per l’attaccante della Tritium che difficilmente si vede sui campi del calcio dilettantistico. La Tritium cerca di reagire portandosi in avanti ma il NibionnOggiono, quando riparte con i tre davanti, è pericoloso: al 32’ Tremolada lancia nello spazio Citterio che si infila tra i due centrali della Tritium e conclude alto sopra la traversa. Due cambi nelle file del NibionnOggiono all’intervallo. Comisso cambia 2/3 del tridente e si copre. La ripresa si apre con un tiro di Artaria al 2’ fuori. Al 4’ discesa di Fumagalli che allarga per il neoentrato Barzotti, il cui tiro sorvola la traversa. All’11’ in contropiede arriva il tris del NibionnOggiono: fuga sulla destra di Jamal che mette in mezzo, Lorenzo Caferri pasticcia vicino al palo e Barzotti mette dentro a porta vuota. Tritium in balìa del NibionnOggiono. Allora Calvi cambia due uomini inserendo Forlani e Lolli ma non il modulo: ora c’è Artaria trequartista dietro Lolli e Personé. La Tritium si butta in avanti e chiude il NibionnOggiono nella propria metà campo ma le occasioni da gol non arrivano. I padroni di casa si difendono bene e vincono meritatamente. La Tritium rimane inchiodata al terzultimo posto. 

NIBIONNOGGIONO - TRITIUM 3-1

RETI: 10’ pt Tremolada, 12’ pt Aldé, 15’ pt autorete di Aquilino. 11’ st Barzotti. 

NIBIONNOGGIONO (4-3-3): Attianese; Fognini (19’ st Losa), Antonini, Premoli, Tocci; Romano, Fumagalli, Jamal (40’ st Donadio); Iori (1’ st Barzotti), Citterio (31’ st Calmi), Tremolada (1’ st Bernardi). In panchina: Guarino, Giugno, Redaelli, Lapadula.  All. Commisso.

TRITIUM (4-3-1-2): Miori; Lo. Caferri, Ambrosini, Le. Caferri, Aquilino (29’ st Fischetti); Motta (15’ st Forlani), Marinoni (29’ st Barzaghi), Aldé; Degeri (20’ st Lolli); Artaria, Personé. In panchina: Zanellato, Raffaglio, Bertaglio, Mazzola, Colleoni. All. Calvi.

ARBITRO: Mirri di Savona (Quici, De Santis).

NOTE: Ammoniti Tocci, Ambrosini, Tremolada, Motta, Fumagalli, il tecnico Commisso. Angoli 4-2. Recupero 1’ pt + 4’ st.

Sezione: NEWS TRITIUM / Data: Dom 28 febbraio 2021 alle 16:20
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print