Davanti a 275 spettatori, tornati allo stadio "La Rocca" dopo quasi un anno, la Tritium batte di misura e con cinismo la Virtus CiseranoBergamo, coglie la seconda vittoria consecutiva e aggancia il Caravaggio al penultimo posto. Ora si giocherà la salvezza nelle ultime due partite contro Sona e Fanfulla. Decisiva la rete di testa al 24' della ripresa di Zulli, abile ad insaccare di testa un delizioso cross di Lorenzo Caferri. Mister Calvi conferma lo schieramento che ha battuto domenica scorsa lo Scanzorosciate, con l’unica eccezione di capitan Bertaglio terzino sinistro al posto dello squalificato Raffaglio. Nella Virtus CiseranoBergamo, Liam Ardigò, ex portiere professionista di serie C che sostituisce in panchina il tecnico Ivan Del Prato (squalificato), manda in campo sei under nella formazione titolare, con ben tre 2002 in campo titolari. I bergamaschi partono meglio e giocano tranquilli, troppo tesa e contratta invece la Tritium per l’importanza della posta in palio. E dopo un quarto d’ora di studio i biancoazzurri rischiano grosso. Al 14’ colpo di testa di Confalonieri che colpisce l’incrocio dei pali, mentre al 15’ prodezza di Miori che devia in corner un altro colpo di testa di Esposito. Gli abduani soffrono gli ospiti che, già salvi e senza assilli di classifica, manovrnoa bene, mentre i ragazzi di Calvi non riescono a imbastire un’azione degna di nota. Al 22’ lancio di Valente per Artaria in area, che controlla ma viene poi fermato da Moioli al momento del tiro. Al 30’ Valente viene smarcato in area ma invece di calciare in porta cerca l’assist al centro dove Del Carro anticipa Aldé davanti alla porta. La Tritium si scrolla di dosso il torpore iniziale ed entra in partita, ma è sempre la Virtus CiseranoBergamo a far girare il pallone. Al 39’ ci prova Careccia da fuori area, palla a lato. Nella ripresa la gara è più equilibrata: al 13’ Artaria brucia Capitanio in area ma l’arbitro gli fischia fallo in attacco. Al 15’ entrano Personé da una parte e Spini dall’altra ed entrambi si fanno subito vedere in due belle azioni per le loro squadre senza però riuscire a finalizzarle. Ma al 24’ lo stadio La Rocca esplode come a bei tempi: cross perfetto di Lorenzo Caferri in area dove irrompe Zulli, appena entrato, che di testa mette in rete. Al 33’ gran tiro di Personé dai 25 metri che Colleoni devia in corner. E al 44’ Tritium sfortunata: Lorenzo Caferri apparecchia per Zulli, il cui destro dal limite centra la traversa. Nei 7’ di recupero c’è grande tensione e si gioca poco. Prima viene espulso il vice allenatore della Tritium Pizzocchero e poi dopo un fallo sullo scatenato Caferri si accende una mischia e vengono espulsi Del Carro e Ambrosini per reciproche scorrettezze. In pratica non si gioca più ma alla Tritium va benissimo così. Il 2 giugno 2013 la Tritium vinceva a Portogruaro la gara di ritorno dei playout e conquistava la salvezza in Prima Divisione di Lega Pro (l’attuale Serie C). Mauro Calvi era in campo con quella formidabile squadra mentre sulla panchina della Tritium c’era Angelo Locatelli, ora team manager della Virtus CiseranoBergamo. Otto anni dopo, invece, con questa vittoria la Tritium torna padrona del proprio destino per conquistare la salvezza in Serie D. 

Tritium-Virtus CiseranoBergamo 1-0

Tritium (4-4-2): Miori; Mattia Colleoni, Cesare Ambrosini, Leonardo Caferri, Bertaglio; Lorenzo Caferri, Degeri, Forlani (47’st Marinoni), Aldé (21’st Zulli); Valente (38’st Motta); Artaria (16’st Personé). All. Calvi. A disposizione: Ferrari, Mazzola, Aquilino, Senes, Lolli. 

Virtus CiseranoBergamo (4-3-1-2): Mauro Colleoni; Moioli (27’st Michele Ambrosini), Del Carro, Capitanio, Pellegrini; Jaouhari (15’st Spini), Ricozzi, Careccia (39’st Bonfanti); Chiarparin (20’st Pozzoni); Esposito, Confalonieri. All. Ardigò (Del Prato squalificato). A disposizione: Matteo Colleoni, Nessi, Galdoune, Nessi, Fanzaga. 

Arbitro: Giacometti di Gubbio (Rignanese-Mambelli). 

Rete: 24'st Zulli (T)

Note: Partita disputata a porte aperte con capienza ridotta al 25% per le normative di contrasto alla pandemia da Covid19. Spettatori presenti 275. Giornata soleggiata e calda. Temperatura 25°. Espulsi al 44'st Pizzocchero (viceallenatore della Tritium) per proteste; al 51'st Del Carro (V) e Ambrosini (T) per reciproche scorrettezze. Ammoniti: Ricozzi (V), Esposito (V), Zulli (T) e Pozzoni (V). Angoli 2-6. Recupero 0’pt+7’st.

Sezione: NEWS TRITIUM / Data: Mer 02 giugno 2021 alle 22:30
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print