Contro l’Alessandria si gioca in serale poiché gli esiti dei tamponi effettuati venerdì avevano evidenziato la positività di un membro della rosa dei piemontesi, al quale si è aggiunto un altro positivo nella giornata odierna. La squadra piemontese infatti ha dovuto posticipare la partenza al pomeriggio dopo un altro ciclo di tamponi in mattinata. La Giana Erminio così è stata costretta ad effettuare un nuovo giro di tamponi. Cesare Albé ripropone la difesa a tre vista contro l’AlbinoLeffe lunedì sera. La novità tra i pali è il ritorno di Zanellati. Davanti a lui Perico, Pirola e Montesano. A centrocampo Finardi ,Pinto e Palazzolo in mezzo a Rossini e Zugaro sulle fasce. Madonna rientra dall’infortunio resta in panchina. Le due punte sono Perna e Ferrario. L’Alessandria, reduce da due sconfitte consecutive, schiera nel reparto avanzato l’ex Giana Chiarello, Corazza ed Eusepi, quest’ultimo come punta. A centrocampo Casarini, Suljic, Castellano e Celja, davanti a Crisanto invece sono schierati Scognamillo; Presta e Bellodi.

Primo Tempo

Al 6’ l’ex Chiarello subito in evidenza, Montesano blocca tutto. All’8’ sponda di Celia per Corazza, ritmi un po’ blandi in questo frangente. Al 16’ inizia a intravedersi qualche bella azione con la Giana: cross teso di Finardi, Ferrario non riesce a controllare. Al 29’ tu per tu Zugaro-Eusepi, concretizza la punta alessandrina. Ammonito al 31’ per proteste Rossini. Al 39’ Eusepi atterra Pinto, giallo anche per lui. Al 45’ Palazzolo riporta in paritá il match. Al 46’ il sig. Perenzoni estrae un giallo anche per Bellodi per ostruzione su Zanellati nel lancio.

Secondo Tempo

Poche emozioni nel primo quarto d’ora. Prima sostituzione per i Grigi al 49’: esce Chiarello, entra Parodi. Al 60’ conclusione da poco fuori area di Pinto, crisante sicuro nel bloccare. Al 61’ doppio cambio per la Giana: esce Ferrario, entra Di Maria, mentre Greselin rileva Finardi. Anche l’Alessandria al minuto successivo effettua una doppia sostituzione: al posto di Castellano entra Di Quinzio, mentre Arrighini rileva Corazza. Al 72’ bis di cambi tra le fila dei piemontesi: Gregucci richiama Bellodi, entra Cosenza, e Celia per Rubin. Al 77’ Albè risponde richiamando Palazzolo e facendo entrare Madonna. All’ 82’ cross di Rossini per Di Maira dalla destra, chance sprecata dai martesani per timbrare la rete del vantaggio. All’86’ ultimo slot di cambi per la squadra di casa: De Maria sostituisce Zugaro, mentre D’Ausilio per Perna. Nel finale si rende pericolosa l’Alessandria con Arrighini all’88’ il cross su Eusepi viene spento sul nascere.

Marcatori: 29’ Eusepi (A); 45’ Palazzolo (G)

GIANA ERMINIO (3-5-2) Zanellati; Perico, Pirola, Montesano; Palazzolo (dal 77’ Madonna), Palazzolo, Finardi (dal 61’ Greselin), Pinto, Zugaro (dall’ 86’ De Maria); Ferrario (dal 61’ Di Maira), Perna (dall’86’ D’Ausilio). A disposizione: Acerbis, D’Aniello, Barazzetta, Maltese, Capano, Marcandalli, Ruocco. All. Albé.

ALESSANDRIA (3-4-2-1) : Crisanto; Scognamillo, Prestia, Bellodi (al 72’ Cosenza); Casarini, Sulijc, Castellano (dal 62’ Di Quinzio), Celia (dal 72’ Rubin); Chiarello (dal 49’ Parodi), Corazza (dal 62’ Arrighini); Eusepi. A disposizione: Crosta, Di Quinzo, Gazzi, Stijepovic, Blondett, Mora. All. Gregucci.

ARBITRO: Daniele Perenzoni di Rovereto (Trento). Assistenti: Andrea Torresan e Alberto Zampese di Bassano Del Grappa (Vicenza).

Note: serata serena e fresca con 13°. Ammoniti:  24’ Scognamillo (A), 31’ Rossini (G), 39’ Eusepi (A), 45’ + 1’ Bellodi (A). Angoli: 2-3. Recupero: 1’+ 5’

Sezione: PRIMO PIANO / Data: Dom 18 ottobre 2020 alle 22:24
Autore: Davide Villa / Twitter: @villdav3
Vedi letture
Print