La Giana Erminio conclude malissimo il girone d'andata

Giana Erminio-Pro Patria 0-3
15.12.2019 17:13 di Davide Villa Twitter:    Vedi letture
Alex Pedone
Alex Pedone

L’ultima giornata d’andata coincide con l’ultima partita in casa dell’anno solare della Giana Erminio. La squadra di mister Cesare Albè deve trovare necessariamente i tre punti contro la Pro Patria per tenere vive le speranze di salvezza. Non sono disponibili il capitano Pinto, infortunatosi mercoledì in allenamento,  il lungodegente Maltese e Bellazzini influenzato. Albé riprone il 4-3-1-2 visto a Monza con alcune novità. Tra i pali torna Leoni, nella retroguardia Madonna affiancato da Pirola, Montesano, Solerio. A centrocampo Serafini e Greselin tornano in panchina, partono invece titolari Pedrini e Capano, accompagnati da Remedi e Piccoli. Le due punte sono Perna e Cortesi. La Pro Patria, che non vince da 9 giornate ma possiede più del doppio dei punti in classifica rispetto ai biancocelesti, gioca con il 3-5-2. Davanti all’estremo difensore Mangano, si schierano nella fascia più arretrata Battistini, Lombardoni, Boffelli, in quella centrale Masetti, Palesi, bertoni, Fietta e Galli; mentre in quella più avanzata Le Noci (quattro reti in questo campionato) e Parker.

Primo Tempo

Al 10’ bella punizione di Le Noci, conclude a destra della rete. Prima conclusione verso la porta dei padroni di casa al 19’ con Cortesi che avanza dalla destra, il tiro si avvicina all’incrocio dei pali ed esce. Al 32’ da sinistra Palesi sfodera un destro, Pirola devia in corner. Al 38’ conclusione velenosa di Pedrini in area, Mangano salva sulla linea.

Secondo Tempo

Al 58’ avvengono le prime sostituzioni del match. Un cambio per i locali con Fumagalli che sostituisce Capano, e due per gli ospiti: Mastroianni rileva Parker, mentre Pedone al posto di Palesi. Al 65’ Masetti sorprende la difesa di casa e insacca per il vantaggio. E' il primo gol di questa stagione. Al 77’ lancio decisivo di pedone, leoni respinge prontamente. Al 79’doppio cambio dei bustocchi: esce Bertoni entra Colombo; mentre Kolaj viene inserito al posto di Le Noci. Tra l’80’ e l’82’ un vero e proprio ciclone si abbatte sui biancocelesti: espulso Remedi per proteste e Pirola per fallo da ultimo uomo. Sugli sviluppi della punizione assegnata, Lombardoni raddoppia. All’88’ mister Javorcic effettua un’altra sostituzione: entra Cottarelli al posto di Masetti. Al 93’ pure Pedone è autore di una marcatura. Si conclude nel peggiore dei modi il girone d’andata per la Giana Erminio.

GIANA ERMINIO vs Pro Patria 0-3

Marcatori: 65’ Masetti (P), 83’ Bombardoni (P), 93’ Pedone (P).

GIANA (4-3-1-2) Leoni; Madonna, Pirola, Montesano, Solerio; Remedi, Piccoli, Pedrini; Capano (dal 58’ Fumagalli) ; Perna, Cortesi. A disposizione: Marenco, Perico, Gambaretti, M’Zoughi, Duguet, Serafini, Zulli, Sosio, Cazzago, Mutton , Greselin. All.: Cesare Albé.

PRO PATRIA (3-5-2) Mangano; Battistini, Lombardoni, Boffelli; Masetti (dall’88’ Cottarelli), Palesi (dal 58’ Pedone), Bertoni (dal 77' Colombo), Fietta, Galli; Le Noci (dal 77' Kolaj), Parker (dal 58’ Mastroianni). A disposizione: Tornaghi, Defendi, Ghioldi, Molinari, Ferri. All.: Ivan Javorcic.

ARBITRO Arena di Torre del Greco. Assistenti: Emilio Micalizzi di Palermo e Giuseppe Licari di Marsala.

Note: giornata nuvolosa con 6°. Ammoniti. 45’ Fietta (P), 75’ Pedone (P). Espulsi: 80’ Remedi (G) e 81' Pirola (G). Angoli: 5-2.  Recupero: 0’ + 4’