Continua il momento da incubo della Tritium che cade anche in trasferta in terra bergamasca a Ciserano col risultato di 3-1 contro la Virtus CiseranoBergamo ed è ultima in classifica nel girone B del campionato di serie D. I biancoazzurri hanno giocato positivamente la gara ma hanno pagato una serie di errori, mentre i padroni di casa sono riusciti a concretizzare le occasioni costruite. I ragazzi di mister Del Prato sono schierati con un 4-4-2, con Muchetti regista e il duo Esposito-Confalonieri davanti. Da segnalare in campo dal primo minuto Michele Ambrosini, classe 2003. Mister Nordi opta invece per il 4-4-2 con una semi rivoluzione dell'undici iniziale: in porta gioca Miori, parte titolare come terzino sinistro il nuovo arrivato Barzaghi, mentre come esterno destro offensivo parte titolare Colleoni con davanti Personè e Lolli. Partono dalla panchina Forlani, Artaria e Valente. I biancoazzurri partono col piede sull'accelleratore: al 2' è Colleoni a provarci dalla distanza, mentre tre minuti più tardi Personè impegna il portiere Matteo Colleoni con un'ottima parata. Al 9' primo sussulto dei bergamaschi con Esposito che termina fuori abbondantemente. Al 14' occasione d'oro per gli abduani: cross dal fondo di Barzaghi e colpo di testa di Mattia Colleoni che sfiora la traversa. Al 20' è Personè a provarci con una girata su suggerimento di Marinoni ma la sfera viene parata dall'estremo difensore avversario. Sei minuti dopo il match si sblocca: incursione in area di Esposito per Confalonieri che lasciato solo da due passi di rapina di piatto destro trova il tap in vincente. La Tritium non demorde e al 35' trova la via del pareggio: numero di Lolli sulla sinistra, palla al centro per Personé che di piatto destro fulmina il portiere avversario. Nemmeno il tempo di festeggiare  al 37' viene decretato calcio di rigore per i locali per fallo in area di Bertaglio: dal dischetto Esposito non sbaglia battezzando l'angolino destro basso. Miori pur intuendo non para. Nella ripresa la Tritium prova a spingere in avanti alla ricerca del pareggio, mentre la Virtus Ciserano Bergamo contiene le folate avversarie amministrando il vantaggio. Al 22' tentativo di Lolli ma nulla di fatto. Al 30' Spini impegna Miori con una parata miracolosa, la sfera finisce in corner. Dagli sviluppi del calcio è Del Carro di testa a siglare il gol del definitivo 3-1. Doccia gelata per la Tritium. Nel finale di gara i padroni di casa controllano il vantaggio mentre i biancoazzurri provano quanto possono a rendersi pericolosi. Dopo sei minuti di recupero il match termina: la Tritium esce sconfitta anche da questa partita, pagando una serie di errori, ed è ultima in classifica.

Virtus CiseranoBergamo-Tritium 3-1

Virtus CiseranoBergamo (4-4-2): Matteo Colleoni; Moioli, Del Carro, Capitanio (45'st Bonfanti), Pellegrini; Chiarparin (43'st Galdoune), Ricozzi, Muchetti, Michele Ambrosini (14'st Spini); Confalonieri (37'st Bonfanti), Esposito (22'st Haoufadi). All. Del Prato. A disposizione: Mauro Colleoni, Suagher, Careccia, Pozzoni, Fanzaga.

Tritium (4-4-2): Miori; Aquilino, Bertaglio (43'st Valente), Cesare Ambrosini, Barzaghi; Lorenzo Caferri (28'st Artaria), Aldè, Marinoni (22'st Zulli), Mattia Colleoni (8'st Fischetti); Lolli, Personé. All. Nordi. A disposizione: Zanellato, Leonardo Caferri, Motta, Raffaglio, Forlani.

Arbitro: sig.ra Gasperotti di Rovereto (Russo-Savasta).

Reti: 26'pt Confalonieri (V), 35'pt Personè (T), 38'pt rig. Esposito (V), 31'st Del Carro (V).

Note: partita disputata a porte chiuse. Giornata soleggiata e fresca. Temperatura 6°. Terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Muchetti (V), Capitanio (V), Del Carro (V), Aquilino (T), Barzaghi (T). Espulsi: nessuno. Angoli: 4-6. Recupero: 1'pt+6'st.

Sezione: PRIMO PIANO / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 17:20 / Fonte: In collaborazione con Rossana Stucchi, nostra inviata a Ciserano (BG)
Autore: Mattia Vavassori
Vedi letture
Print