Le pagelle di Giana Erminio-Olbia: errori fatali sottoporta

02.07.2020 11:00 di Stefano Spinelli   Vedi letture
Acerbis e Ogunseye
Acerbis e Ogunseye

GIANA ERMINIO

ACERBIS 6 Non effettua grosse parate ma infonde sicurezza a tutto il reparto. Anche lui però è sorpreso dal guizzo di Ogunseye che condanna la Giana.

MADONNA 6,5 Parte a mille all’ora e da un suo cross nasce l’azione che porta al rigore della Giana. Si immola su un tiro di Ogunseye a colpo sicuro e nella ripresa va anche lui alla conclusione.

TESO 6,5 All’andata gli è stato preferito il giovane Nolan. Ora tocca a lui: bene su Cocco, male su Ogunseye come tutta la difesa biancoazzurra.

MONTESANO 6 Duello senza esclusione di colpi con il gigante di colore dell’Olbia. Ce la mette tutta e usa ogni mezzo per fermarlo, ma purtroppo il duello lo perderà.

SOLERIO 6,5 Partenza sprint come Madonna. All’inizio procura il rigore del vantaggio, poi fa espellere Lella ma quando la benzina finisce non si vede più.

GRESELIN 6 Inizia troppo timido, poi capisce che si deve svegliare ed entra in partita (dal 40’ s.t. DUGUET S.V.).

DALLA BONA 6,5 Piazzato davanti alla difesa, fa girare la palla e cerca di aiutare i due centrali sui lanci lunghi che arrivano per le punte sarde.

PINTO 6,5 Il capitano sembra indemoniato: corre per due, costringe al fallo da espulsione Giandonato, poi esausto esce per crampi (dal 23’ s.t. PICCOLI 5,5 Fatica a entrare in partita e va in difficoltà sul pressing disperato dell’Olbia).

MALTESE 7 Come trequartista mette presto in difficoltà i centrocampisti sardi. Ottima partita fino a quando hanno retto le gambe (dal 32’ s.t. BELLAZZINI 5 Oltre a non tenere palla in avanti con l’Olbia in nove, cestina un match-point colossale solo davanti ad Aresti).

MANCONI 5,5 Prima della pandemia con i suoi gol stava trascinando la Giana alla salvezza. Stecca però la partita più importante e i gol mancati nel finale pesano come un macigno.

PERNA 7 Glaciale dal dischetto dopo 5’, segna il suo nono gol in questa stagione. Dà tutto quello che ha ed esce stremato (dal 40’ s.t. CORTESI 6 In dieci minuti, recupero compreso, minuti manda in porta Bellazzini, che spreca, e segna al 50’ ma è in fuorigioco. Doveva entrare prima).

OLBIA

Aresti 7; Altare 6,5, Gozzi 7, La Rosa 5,5 (dal 20’ s.t. Pennington 6); Candela 5,5 (dal 30’ s.t, Zugaro s.v.), Vallocchia 5,5 (dal 1’ s.t. Biancu 5,5, dal 37’ s.t. Parigi s.v.), Giandonato 5,5, Lella 5, Pisano 5,5; Ogunseye 8, Cocco 5 (dal 20’ s.t. Miceli 6).

ARBITRO: Miele di Nola 6,5.