Tritium, Personé con due rigori mette al tappeto il Seregno

Tritium-Seregno 2-0
09.02.2020 18:40 di Stefano Spinelli   Vedi letture
La Tritium in campo oggi
La Tritium in campo oggi

La Tritium torna alla vittoria dopo due sconfitte consecutive battendo in casa il Seregno con due calci di rigore trasformati da bomber Manuel Personé. Da segnalare che i biancoazzurri prima di oggi non avevano mai avuto fischiato un penalty a favore in tutto il campionato. Per la sfida con gli spartans, Marco Sgrò ritrova l'attaccante Marzeglia, assente per squalifica a Ponte San Pietro ma non ha Stucchi, il portiere arrivato dal Renate che, colpito dall’influenza, deve rimandare il suo esordio con casacca abduana. In porta confermato il classe 2001 Rota. I brianzoli, partiti per vincere il campionato, si presentano con sei under in campo e fanno della fisicità e dello scontro fisico le loro armi. La partita è condizionata infatti da un gioco falloso e scontroso. I primi 15’ sono a favore della squadra di Gjorgiev, terzo allenatore in panchina in questa stagione dopo Balestri e Gardano, Già al 1’ un rimpallo favorisce Louati che si presenta davanti a Rota, tiro debole parato dal giovane portiere trezzese. Al 6’ gran parata di Rota su tiro a sicuro di Borghese, dopo che Bertaglio aveva respinto il tiro di un avversario sugli sviluppi del primo calcio d’angolo della partita. La Tritium mette fuori la testa al 14’ con un tiro di Caferri deviato in angolo da Lupu. Sugli sviluppi del primo angolo dei padroni di casa, c’è un tiro di Adobati respinto con il braccio da un difensore del Seregno. L’arbitro è vicino e fischia la massima punizione tra le proteste degli ospiti. Dal dischetto si presenta Personé che di piatto destro spiazza l'estremo difensore ospite Lupu e gol numero dodici in campionato per il numero nove trezzese. Il Seregno si ributta in avanti con veemenza e la Tritium si difende anche con gli attaccanti. Al 37’ però cross di Gabellini sul secondo palo dove Marzeglia anziché indirizzare in porta, fa la torre per Personé. Il numero 9 calcia al volo a colpo sicuro ma centra Luoni e il pallone finisce in angolo. Il primo tempo si chiude al 43’ con un tiro dal limite svirgolato di Bonaiti. Al 3’ della ripresa Louati perde la testa e commette un fallo a palla lontana su Adobati. L’arbitro lo vede ed estrae il cartellino rosso: Seregno in dieci e sotto di un gol, ma la squadra ospite non affievolisce la sua spinta e continua ad attaccare e la Tritium non riesce a uscire nonostante la superiorità numerica. Al 14’ punizione di Invernizzi parata da Rota. Al 20’ punizione-cross di Gabellini, arriva Bertaglio che di testa mette fuori. Al 22’ della ripresa entra Marinoni, che mancava dal 22 dicembre 2019 quando si ruppe lo zigomo sinistro contro la Folgore Caratese. Recupero fondamentale per Sgrò e la Tritium. Al 24’ si infortuna il guardalinee sotto la tribuna che si riprende dopo l’intervento dei sanitari locali. Attacca sempre il Seregno e la Tritium è costretta a difendersi. Sgrò cambia modulo e passa al 4-3-1-2 con Cascino, inserito al posto di Marzeglia, alle spalle di Campanella e Personé. L'allenatore degli ospiti fa entrare Artaria e La Camera per provare a pareggiare e chiude la Tritium nella sua area di rigore. Al 48’ in pieno recupero la Tritium con il primo contropiede della partita chiude il match: azione tra Campanella e Personé e fallo netto di Luoni su Campanella in area. Rigore netto al 49’ che Personé trasforma senza pietà per il 2-0 finale con cui la Tritium mette al tappeto il Seregno. Doppietta personale per il bomber biancoazzurro e tredicesima rete in campionato. Tre punti fondamentali per i ragazzi del sodalizio calcistico del presidente Juri Camoni che salgono a quota 41 punti in zona playoff.

Tritium-Seregno 2-0

Tritium (4-4-2): Rota; Adobati, Della Volpe, Bertaglio, Caferri; Gabellini (22’st Marinoni), Motta, Aldé, Campanella;  Personé, Marzeglia (32’st Cascino). All. Sgrò. A disposizione: Caprioli, Russo, Di Bella, Vitali, Romano, Sordillo, Siciliano

Seregno (4-4-2): Lupu; Mantegazza, Borghese, Luoni, Zoia; Invernizzi, Tomas, Gazo (32’st Artaria), Bonaiti; Louati, Labas (36’st La Camera). All. Gjorgiev. A disposizione: Barlocco, Gregov, Lazzaroni, De Angelis, Ferrari, Valsecchi, Jimenez

Arbitro: Nigro di Prato (Cumbo-Selmi).

Reti: 16'pt rig. e 50'st rig. Personè (T)

Note: giornata nuvolosa. Temperatura 8°. Terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 300 circa. Espulsi: al 3'st Louati (S) rosso diretto per gioco falloso. Ammoniti: Invernizzi (S), Caferri (T), Borghese (S), Gazo (S), Marinoni (T), Bonaiti (S), Marzeglia (T), Luoni (S). Angoli: 2-6. Recupero: 2’pt+5’st.