Giana, Albé: “Monza troppo forte per noi. E sul mercato …”

09.12.2019 10:00 di Stefano Spinelli   Vedi letture
Cesare Albé, 69 anni
Cesare Albé, 69 anni

Cesare Albé si presenta nella sala stampa del Brianteo e riconosce la netta superiorità del Monza: “Sì, questo Monza è troppo forte per noi. In settimana l’avevamo anche preparata bene, ma poi in campo la qualità dei singoli, come spesso succede nel calcio, ha fatto la differenza. Penso a D’Errico e Chiricò due giocatori stratosferici, soprattutto D’Errico, che conosco da tanti anni, è cresciuto molto nelle ultime due stagioni. Poi abbiamo preso dei gol in situazioni dove potevamo far meglio ma ogni volta che il Monza ripartiva era un pericolo”. Gli chiedono della formazione iniziale con Serafini, al debutto assoluto in C, e Greselin, che rientrava da un brutto infortunio, subito titolari: “Volendo adottare lo stesso modulo del Monza non avevamo altri centrocampisti visto che Piccoli era squalificato. E poi Serafini meritava un’occasione, si è allenato sempre bene pur non trovano spazio. Pedrini e Duguet? Sono due esterni e non hanno mai giocato nel ruolo di mezzala”. L’ultima battuta è sul mercato di gennaio dove potrebbero esserci degli sviluppi per alcuni giocatori del Monza come Galli, Negro e Di Munno che non trovano spazio: “Al momento non ci sono trattative per questi giocatori – risponde Albé che poi aggiunge -; Galli è un giocatore fatto, con esperienza, un ottimo centrocampista; Negro un buon difensore, molto bravo di testa e Di Munno un giovane del 2000 che forse è più pronto dei nostri ragazzi per aver già fatto un campionato di Serie D con la Caronnese. Aldilà del nostro eventuale interesse, c’è il fatto che è difficile che giocatori del genere abbiano voglia e stimoli per mettersi in gioco con l’ultima in classifica”.