Giana Erminio, un Manconi stellare abbatte l'Alessandria

Giana Erminio-Alessandria 2-1
09.02.2020 19:25 di Davide Villa Twitter:    Vedi letture
Jacopo Manconi
Jacopo Manconi

Allo stadio comunale “Città di Gorgonzola” si affrontano Giana Erminio e Alessandria, sfida valevole per la venticinquesima giornata di serie C girone A. Entrambe le squadre cercano di raggiungere al più presto i propri obiettivi stagionali: da una parte i biancocelesti che vogliono puntare alla salvezza, possibilmente senza passare dai playout, dall’ altra i grigi che vogliono confermare le posizioni delle scorse stagioni giocandosi i playoff, ma non trovano la vittoria da quattro partite. Soprattutto la squadra di casa vuole vendicare la pesante sconfitta dell’andata al “Moccagatta”, un match senza storia chiuso già nella prima frazione di gioco.

Cesare Albè propone lo stesso schieramento che ha visto la sua squadra imporsi a Carrara. Stante l’ultima giornata di squalifica di Paolo Acerbis, rimediata in Serie D in Caravaggio-Tritium, tra i pali ritroviamo Riccardo Leoni. Nelle fila difensive gli esterni Madonna e Solerio supportano al centro Teso e Perico. A centrocampo Greselin confermato titolare dietro le punte Perna e Manconi, insieme a Piccoli, Dalla Bona e Pinto. Nelle fila ospiti parecchie defezioni e Gregucci rivede così la squadra: tra i legni confermato Valentini, nel reparto arretrato Sciacca, Cosenza e Gonnelli, a centrocampo Castellano, Casarini, Di Quinzio, Suljic e Celia, in attacco Arrighini ed Eusepi.

Primo Tempo

Dopo dodici secondi Manconi s’invola verso la porta, conclude fuori di poco. Al 14’ Madonna serve Perna, altra occasione sfumata. Al 15’ gli ospiti rispondono con Arrighini, Leoni afferra. Al 22’ Manconi sblocca il risultato con Valentini ormai battuto ed un gravissimo errore di Gonnella. Al 26’ infortunio per Di Quinzio, entra l’ex biancoceleste Chiarello. Al 28’ tiro a colpo sicuro di Solerio, Cleur salva in area. Al 37’ assist di Perna a metacampo per Manconi che in velocità salta tutta la difesa e realizza il raddoppio. Al 43’ pericolo di Eusepi, l’estremo difensore di casa blocca. Al 43’ Chiarello accorcia le distanze.

Secondo Tempo

Al rientro dagli spogliatoi altro cambio deciso dall’Alessandria: esce Casarini, entra Gazzi. Al 51’ buona azione di Madonna dagli sviluppi di un calcio d’angolo, di poco sopra la traversa. Al 55’ primo cambio per i martesani: esce Greselin, entra Pirola. Al 61’anche i grigi effettuano una sostituzione: esce Castellano entra Martignago. Decisioni arbitrali lasciate un po’ al caso in questo frangente con una testata al naso ai danni di Solerio non vista dal direttore di gara. Al 74’ Bellazzini rileva Pinto. Al 78’ conclusione velenosa di martignago, Leoni bravo a mettere in angolo. Al 79’ Sartore prende il posto di Arrighini. All’88’ invece tra le fila della squadra di casa, Pedrini sostituisce Perna. Tre punti pesantissimi per gli uomini di mister Cesare Albé contro un avversario veramente difficile.

Marcature. 22’ e 37’ Manconi (G), 43’ Chiarello (A)

GIANA ERMINIO (4-3-1-2): Leoni; Madonna, Teso, Perico, Solerio; Pinto (dal 74’ Bellazzini), Dalla Bona, Piccoli; Greselin (dal 55’ Pirola); Perna (dall’88’ Pedrini), Manconi. A disp: Marenco, Nolan, Sosio, Duguet, Serafini, Capano, Zulli, Raja, Fumagalli, Cortesi, Corti. All. Cesare Albè

ALESSANDRIA (3-5-2): Valentini; Sciacca, Cosenza, Gonnelli; Castellano (dal 61’ Martignago), Casarini (dal 46’ Gazzi), Di Quinzio (dal 26’ Chiarello), Suljic, Cella; Arrighini (dal 79’ Sartore), Eusepi. A disp: Crisanto, Cleur, Gjura, Prestia, M’Hamsi, Dossena, Castellano, Gerace. All. Gregucci

Arbitro: Mario Davide Arace di Lugo di Romagna. Assistenti: Maicol Ferrari di Rovereto e Marco Porcheddu di Oristano.

Note. coperto con 6°, terreno in buone condizioni. Ammoniti: 40' Gonnelli (A). Angoli: 2-2. Recupero: 2’+ 4’