Allo stadio comunale “Città di Gorgonzola” la Giana Erminio deve andare alla ricerca dei tre punti per assicurarsi o quasi la permanenza in categoria nel sunday night contro la Pro Patria. Mister Oscar Brevi non ha il patema degli under in quanto il minutaggio nelle ultime tre giornate di campionato non viene conteggiato ai fini dei contributi, come da regolamento della Lega Pro. In panchina c’è però Matteo Castelnovo in quanto il tecnico milanese è diffidato per somma di ammonizioni e deve scontare una giornata di squalifica, insieme a Fabio Perna. Difesa a tre con Marchetti, Bonalumi e Montesano e dietro di loro Acerbis, centrocampo a cinque con Perico, Palazzolo, Dalla Bona, Pinto e Madonna; coppia d’attacco Ferrario, Corti. La Pro Patria è quinta in graduatoria, matematicamente qualificata ai playoff con 56 punti. 25 gol subiti in 35 gare è il ruolino di marcia della difesa dei bustocchi, che devono fare a meno di Manuel Lombardoni, il quale si è infortunato domenica scorsa con il Novara nella gara persa 3-1. Retroguardia che dunque viene così schierata da mister Javorcic: tra i pali Greco supportato davanti da Gatti, Boffelli e Molinari, nella fascia centrale Cottarelli, Nicco, Fietta, Ferri e Pizzul, le due punte Parker e Latte Lath. Una curiosità: proprio contro i tigrotti la Giana giocò la sua prima partita nei professionisti, il 17 agosto 2014 a Monza, nella Coppa Italia di Serie C quando la Giana vinse 3-1 con le marcature di Marotta, Bonalumi e Perna. 

Primo Tempo

Al 9’ durissimo scontro tra Acerbis e Parker, urla di di sofferenza da parte di quest’ultimo che viene subito soccorso a lato della porta. Al suo posto Kolaj. Al 17’ da sinistra Pizzul che appoggia per Kolaj, pronto Acerbis nel trattenere. Al 23’ Pinto in ritardo su Kolaj, impeccabile il direttore di gara toscano che estrae il primo giallo del match. Al 27’ potente rasoterra di Perico che spiazza la difesa bustocca e realizza il vantaggio. Bellissima azione scaturita da Corti. Al 31’ Dalla Bona mette in mezzo, la retroguardia ospite spazza via. Al 40’ Gatti centra la gamba di Corti e viene ammonito. Al minuto successivo conclusione di Dalla Bona, in  due tempi blocca l’estremo difensore bustocco.

Secondo Tempo

Subito un cambio da parte degli ospiti: esce Gatti, entra Bertoni. Al 50’ punizione disastrosa battuta da Kolaj che termina addirittura dietro il settore ospiti. Al 51’ Montesano incorna un cross proveniente da Dalla Bona, conclusione a fil di palo. Botta e risposta, al 52’ Latte Lath di poco a lato. Al 55’ Fietta sorprende Greco da un passaggio di dalla Bona, sfera che termina in calcio d’angolo. Al 59’ palla persa da parte dei padroni di casa, Kolaj lanciato a porta dalla sinistra infila la rete del pareggio. Al 61’ errore di Madonna con una pericolosa ripartenza dei tigrotti. Al 68’ Pizzul per Latte Lath, ma l’assistente segnala il fuorigioco. Al 69’ seconda sostituzione per i bustocchi: esce Ferri, entra Colombo. Al 71’ episodio clamoroso col sig. Andreano che prima assegna il rigore poi torna sui propri passi per ammissione di colpa da parte di Colombo, che viene ammonito per simulazione. Al 74’ a giro Nicco, va Latte Lath troppo alto. Al 75’ doppio cambio gianese con D’Ausilio al posto di Ferrario e Capano al posto di Pinto. Al 77’ ancora Kolaj, Acerbis non si fa cogliere impreparato. All’87’ un altro doppio cambio deciso da Javorcic. Castelli subentra a Latte Lath, mentre Masetti per Pizzul. Tra le fila biancocelesti invece Rossini rileva Palazzolo. Al 91’ ammonito Corti. Lo stesso viene poi sostituito con Ruocco. Al 93’ esce dolorante Bertoni, Pro Patria costretta a rimanere in dieci per aver esaurito tutti gli slot dei cambi. La Giana Erminio con questo prezioso pareggio guadagna un punto sulla Pro Sesto mantenendosi a debita distanza dalla Pistoiese e soprattutto uscendo completamente dalla zona playout. Servirà però una vittoria nelle prossime due gare per avere più garanzie di salvezza. E’ il settimo risultato utile consecutivo per i padroni di casa.

Marcature. 27’ Perico (GE), 59’ Kolaj (PP)

GIANA ERMINIO (3-5-2) Acerbis; Marchetti, Bonalumi, Montesano; Perico, Palazzolo (dall’87’ Rossini), Dalla Bona, Pinto (dal 75’ Capano), Madonna; Ferrario (dal 75’ D’Ausilio), Corti (dal 91’ Ruocco). A disposizione: Zanellati, Barazzetta, Finardi, Greselin, Benatti, Zugaro, De Maria, Pirola. All. Castelnovo (Brevi squalificato).

PRO PATRIA (3-5-2) Greco; Gatti (dal 46’ Bertoni), Boffelli, Molinari; Cottarelli, Nicco, Fietta, Ferri (dal 69’ Colombo), Pizzul (dall’87’ Maisetti); Parker (dal 9’ Kolaj), Latte Lath (dall’87’ Castelli). A disposizione: Mangano, Compagnoni, Saporetti, Le Noci, Spizzichino, Vaghi. All. Javorcic

ARBITRO: Samuele Andreano di Prato. Assistenti: Andrea Bianchini e Antonio D’Angelo di Perugia.

Note. serata nuvolosa con 12°. Ammoniti: 23’ Pinto (GE), 31’ Molinari (PP), 40’ Gatti (PP), 71’ Colombo (PP), 91’ Corti (GE). Angoli: 5-1. Recupero: 2’ + 4’

Sezione: GIANA ERMINIO / Data: Dom 18 aprile 2021 alle 22:25
Autore: Davide Villa / Twitter: @villdav3
Vedi letture
Print