Luca Mazzola, difensore centrale classe '98, è un nuovo calciatore della Tritium, arrivato dalla Sammaurese, team romagnolo di serie D. Nonostante la giovane età, Mazzola ha collezionato 49 presenze e ben 6 reti in serie D ed in questa intervista ci parla di sè presentandosi ai suoi nuovi tifosi.

Benvenuto Luca, come ti senti?
"Sono molto contento di essere in questa società, che sin dal primo momento mi ha accolto a braccia aperte. Ho notato subito grande serietà: non a caso in passato ha fatto categorie importanti".

Parlaci del tuo percorso nel mondo del calcio finora.
"Alle spalle non ho una grandissima carriera, vista anche la giovane età, però ho vissuto le mie esperienze e mi sono fatto sempre valere. Ho giocato sempre in serie D: per i miei primi tre anni da Under a Gozzano, dove non ho avuto molto spazio. In seguito sono approdato al Tuttocuoio, team toscano di Ponte a Egola, una frazione di San Miniato in provincia di Pisa, dove ho collezionato 26 presenze e 3 gol. Nella scorsa stagione sono ritornato vicino a casa alla Castellanzese, dove ho giocato 19 partite realizzando 3 reti. Nella prima parte di questa annata calcistica ho militato nella Sammaurese, formazione romagnola di serie D, e per questa situazione legata al Covid19 ci sono state poche partite e ho giocato 4 partite su 6. Ora sono carico per questa nuova avventura alla Tritium".

Come interpreti il tuo ruolo?
"Secondo me il difensore è un ruolo importante, anche perché se sbaglio io devo sperare che il portiere mi salvi. Sin da piccolo ho sempre giocato in questo ruolo e mi è sempre piaciuto. È molto più bello salvare un gol già fatto che farne uno a mio parere".

Conoscevi già qualcuno dei tuoi nuovi compagni?
"Di persona no, ma sapevo chi fossero alcuni giocatori, però fin dal primo giorno ho notato un gran bel gruppo".

Che obiettivi ti poni?
"Dobbiamo uscire da questa situazione e cercarci di salvarci il prima possibile e per il resto ci penseremo dopo. Ovviamente uno degli obiettivi personali è cercare di migliorarmi e di fare il salto di qualità. Il primo giorno che sono arrivato al campo di allenamento mi sono trovato subito bene con tutti, a partire dal direttore sportivo Leo, passando allo staff ed ai miei compagni, nonostante non conoscessi nessuno. Non penso proprio di avere problemi a inserirmi".

Nella vita studi o lavori?
"Sono diplomato. Per ora gioco solo a calcio. In futuro vediamo cosa succederà".

Sei un difensore dal fiuto del gol.
"Prima pensiamo a non incassare reti; se dovessi anche segnare qualche rete ben venga".

Grazie Luca.
"Un saluto a tutti i tifosi della Tritium, sperando che questa situazione degli stadi chiusi si risolva il prima possibile. Spero di ripagare la fiducia che mi è stata riposta".

Sezione: LE NOSTRE ESCLUSIVE / Data: Dom 03 gennaio 2021 alle 15:00
Autore: Mattia Vavassori
Vedi letture
Print