Alla vigilia dell’esordio, nella sua 26^ stagione consecutiva sulla panchina della Giana Erminio, abbiamo sentito in esclusiva Cesare Albé. Si comincia dal fatto che la partita si giocherà dopo che ormai quasi tutti pensavano fosse rinviata causa sciopero: “Sì, onestamente ero quasi convinto che non si sarebbe giocato - dice Albé - poi all’ora di pranzo c’è stata la svolta e andremo a Lecco per questo esordio”.

Come sta la Giana?
“A parte Madonna, che ha riportato un infortunio in allenamento agli adduttori, gli altri stanno tutti più o meno bene. Abbiamo tanti nuovi che si devono integrare e non giochiamo una partita vera dal 30 giugno. Purtroppo per diversi motivi non abbiamo fatto neanche amichevoli, a parte quella con i ragazzi del Milan. In allenamento sembra che stiamo bene, le cose le facciamo bene, ma poi tutto andrà verificato in partita con gli avversari. Lo vedremo a Lecco a che punto siamo”.

Si ripartirà dal 4-3-1-2?
“Almeno all’inizio credo di si anche perché il Lecco, che ha fatto quattro amichevoli impegnative, dovrebbe giocare con un 3-4-1-2 e quindi saremo quasi a specchio. Non so se giocherà Iocolano, che è appena arrivato, ma di sicuro lui è uno di quelli che sta meglio avendo fatto una bella preparazione con il Monza. Il Lecco ha costruito una squadra importante e per noi sarà un esordio molto difficile”.

Sezione: LE NOSTRE ESCLUSIVE / Data: Sab 26 settembre 2020 alle 12:00
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print