Saranno solo due le retrocessioni dalla Serie D all’Eccellenza. La notizia era già nell’aria da tempo, quantomeno quella riguardante una riforma delle retrocessioni. E, negli ultimi giorni, si parlava proprio di un cambiamento che voleva soltanto due retrocessioni dirette dalla Serie D all’Eccellenza con l'annullamento dei playout. Ora è ufficiale. A renderlo noto la FIGC, con un comunicato firmato dal presidente Gabriele Gravina. Tolti i playout, quindi, le retrocessioni saranno soltanto due e avverranno in maniera diretta.

Quest il Comunicato integrale della FIGC emesso in data 20 maggio 2021.

Il Consiglio Federale nella riunione del 17 maggio 2021;

vista la richiesta avanzata dalla Lega Nazionale Dilettanti di derogare all’art. 49, comma 1, lett. c) delle NOIF, in via straordinaria e limitatamente alla stagione sportiva 2020/2021;

ritenute condivisibili le motivazioni fondate sul ridotto numero di squadre che al termine della corrente stagione sportiva saranno promosse dai rispettivi Campionati di Eccellenza in Serie D;

tenuto conto che l’art. 49, comma 1, lett. c) delle NOIF prevede “Le squadre di ciascun girone del C.N.D. che, al termine di ogni stagione sportiva, occupano in classifica gli ultimi quattro posti, retrocedono al Campionato di Eccellenza Regionale”;

visto lo Statuto Federale ha deliberato che le retrocessioni di cui all’art. 49, comma 1, lett. c) delle NOIF relative alla stagione sportiva 2020/2021 saranno, in deroga al citato articolo, limitate alle ultime due squadre per ogni girone, e segnatamente l’ultima e la penultima in classifica, che retrocederanno direttamente.

Sezione: NEWS TRITIUM / Data: Gio 20 maggio 2021 alle 10:50
Autore: Stefano Spinelli
Vedi letture
Print