Le pagelle di Giana-Triestina: il nuovo modulo convince

05.03.2019 14:20 di Stefano Spinelli  articolo letto 389 volte
Perna e Iovine
Perna e Iovine

GIANA ERMINIO

LEONI 6,5 Portiere sempre più affidabile, nella ripresa compie una parata su Granoche solo davanti a lui che vale come un gol.

BONALUMI 6 Centrale a destra nella difesa a tre, se la cava bene senza sbavature.

MONTESANO 6 Prima volta come centrale della difesa a tre, prende confidenza con il ruolo con il passare dei minuti.

PERICO 6 Lui invece va a sinistra per la prima volta, altra novità di Maspero, e riesce anche a spingere sulla fascia insieme a Solerio.

IOVINE 6,5 Si fa saltare da Beccaro troppo facilmente nell’azione del gol della Triestina, per il resto solita gara più che buona in fase di spinta.

PINTO 6,5 Il capitano corre e cerca di cucire il gioco della Giana: è suo l’assist per il pareggio di Perna.

PICCOLI 6,5 Con Maspero torna titolare e ripaga la fiducia del nuovo mister con una gara tutta grinta e sostanza, vincendo anche diversi duelli a centrocampo (dal 16’ s.t. DALLA BONA 6 Entra per dare ordine alla manovra e ci riesce).

SOLERIO 6,5 Prima da titolare dopo il grande ritorno. Sta bene e si vede, ma dalla prossima volta deve incidere di più.

PERNA 7 Maspero lo inventa trequartista e lui si adatta bene al nuovo ruolo. Però quando torna punta, torna anche al gol e nel finale sfiora pure la clamorosa doppietta.

ROCCO 6 Contro la sua ex squadra stavolta l’acuto non lo trova. Solo una girata in porta sventata da Offredi  (dal 30’ s.t. JEFFERSON 6,5 Solo la sua presenza mette in allarme i difensori ospiti e non è un caso che il gol di Perna arrivi con lui in campo).

MUTTON 6,5 Ultima sorpresa di Maspero. Il classe ’99 se la gioca bene, lotta, va al tiro e di testa sfiora il suo primo gol nei pro (dal 16’ s.t. PALESI 6,5 Gioca trequartista e riesce bene a collegare centrocampo e attacco con il suo dinamismo).

           TRIESTINA

Offredi 6,5; Formiconi 6, Codromaz 6, Lambrughi 6, Frascatore 6; Maracchi 6,5, Steffè 6; Beccaro 6,5 (dal 30’ st Bolis 6), Procaccio 6 (dal 41’ st Bariti sv), Petrella 6 (dal 11’ st Hidalgo 6); Granoche 5,5.

L’ARBITRO: D’Ascanio di Ancona 6.