LADY TRITIUM con ... Benedetta Bortolotto

19.12.2012 13:00 di Elisa Dolzini  articolo letto 3961 volte
LADY TRITIUM con ... Benedetta Bortolotto

Benedetta Dughetti, toscana, è la dolce fidanzata di Roberto Bortolotto, fantasista in forza alla Tritium dalla stagione 2007/2008 nonché fratello del capitano biancoazzurro Enrico. Studentessa laureanda in Scienze dell’infanzia, lavora come insegnante di sostegno in una scuola elementare, professione in cui mette tanta passione ed energia.

Cara Benedetta, complimenti per la scelta professionale intrapresa, sicuramente una scelta sociale importante. Sappiamo tutti le condizioni in cui versa l’istruzione in Italia: tu come vivi questa delicata situazione?
“Non è certo facile e purtroppo tanta gente è costretta a vivere di precariato. Io mi reputo molto fortunata: ancor prima di finire gli studi ho trovato lavoro in una scuola elementare. Amo molto i bambini: il mio lavoro mi entusiasma ed è ciò che ho sempre desiderato fare nella vita. Certo non è semplice, ci vuole tanta pazienza e tanta forza d’animo, soprattutto nel trattare i casi più delicati e difficili, ma è proprio questo il bello della mia professione: aiutare il prossimo, rendersi conto di quanto siamo fortunati e dare il giusto valore alle piccole cose della vita. Fare della propria passione una professione è una grande gioia. In questo momento sono molto felice”.

Come vi siete conosciuti tu e Roberto?
"Ci siamo incontrati ad un matrimonio, ai tempi in cui lui giocava nella Biellese. Quel giorno mia cugina si sposava con un suo compagno di squadra. E’ stato un colpo di fulmine, da quel giorno di tre anni fa non ci siamo più lasciati".

Un amore da film dunque, che supera tutti gli ostacoli…anche la distanza?
"Per ora sì (ride, ndr). Io sono di Marina di Carrara; lui è padovano ma vive a Trezzo. Quest’estate Roberto ha fatto un grande passo e mi ha proposto di vivere con lui. Io ho subito accettato con grande entusiasmo, e ora da settembre conviviamo".

Fiori d’arancio in arrivo dunque?
"Per ora va bene così: un passo alla volta. La convivenza va molto bene; rispetto ad una storia a distanza viversi nel quotidiano è totalmente differente ed è una grande prova. Sono molto credente e spero un giorno di vivere la gioia del matrimonio, ma per ora ci godiamo questo momento".

Benedetta, sei la fidanzata di un calciatore. Qual è il tuo rapporto con questo sport?
"Premetto che di calcio non me ne intendo e non ho mai avuto nella mia infanzia una squadra del cuore come capita alla maggior parte dei bambini. Roberto però vive per il calcio e io pertanto cerco di seguirlo il più possibile. Vivo il suo entusiasmo in campo, mi piace vederlo giocare e sostenerlo. Ora che vivo a Trezzo non mi perdo una partita".

A proposito di sostegno, come sta vivendo questo difficile periodo di squalifica?
"Puoi immaginare come la notizia sia stata un duro colpo. Essere accusati ingiustamente per qualcosa che non si è commesso è un fatto che ferisce nel profondo. Roberto però ha un grande animo: si sta facendo forza e impegnando il più possibile negli allenamenti. Ha sempre dedicato al calcio tutte le sue energie  e ora più che mai ci sta mettendo tutto sé stesso".

Come passerete il Natale?
"Io tornerò in Toscana dalla mia famiglia, Roberto in Veneto dalla sua, più precisamente a Padova. La separazione però sarà breve, rientreremo a Trezzo per il Capodanno e lo festeggeremo con amici in quel di Bergamo".

Nel settembre scorso abbiamo intervistato per Lady Tritium la fidanzata di Enrico, Kimberly. Com’è il rapporto tra “cognate”?
"Molto buono direi. Io e Kimberly siamo coetanee, spesso usciamo insieme e andiamo veramente d’accordo".

Un perfetto quadretto familiare insomma… Per concludere, in questi giorni di festa cosa auguri di trovare sotto l’albero al tuo innamorato?
"Sarò banale ma gli auguro di trovare sotto l’albero tutta la fortuna possibile: se la merita. Desidero per lui ogni bene, a prescindere dal fatto che il suo futuro sia accanto a me o altrove. Non lo dico perché è il mio fidanzato, ma al mondo ci vorrebbero più persone come lui…così simpatiche, così ottimiste, così generose. Sa rendere felice una donna e non è certo cosa da poco. Nel calcio mette tutto sé stesso, dà l’anima per questo sport. Mette sempre tutto sé stesso. Giocare è ciò che lo rende più felice al mondo perciò il mio augurio è che il suo sogno possa continuare il più a lungo possibile".

Glielo auguriamo anche noi della redazione di TuttoTritium.com con tutto il cuore. Porgo i miei più sinceri auguri di Buon Natale anche a te Benedetta, che sei stata davvero molto carina, e a tutti i lettori del portale e della rubrica, che ci seguono sempre con costanza ed interesse. A tutti voi il mio più caro augurio di un sereno Natale e un affettuoso grazie. Arrivederci al prossimo anno.