LADY TRITIUM con... Cristina Calvi

01.05.2013 11:00 di Rossana Stucchi  articolo letto 3287 volte
Cristina e Mauro Calvi
Cristina e Mauro Calvi

Cristina Giandomenico, 26 anni appena compiuti, è la giovane moglie di Mauro Calvi, 29 anni, centrocampista in forza alla Tritium dal mese di gennaio di quest'anno. E' lei la Lady Tritium di questa puntata.

Ciao Cristina, dove vi siete conosciuti tu e Mauro?
"E' successo quattro anni fa in un locale di Liscate, in provincia di Milano".

Quando è scattata la famosa scintilla?
"Praticamente è scattata da subito. Io lavoravo lì e lui mi ha corteggiata insistentemente".

Da quanto tempo siete sposati tu e Mauro?
"Siamo sposati dall'anno scorso e adesso siamo in dolce attesa".

Ah che bella notizia...auguri vivissimi! Quando nascerà il bebè?
"Grazie mille! Nascerà a settembre. Sono appena entrata nel quinto mese di gravidanza".

Sapete già se sarà un maschio o una femmina? E come lo chiamerete?
"Non lo sappiamo ancora, stiamo aspettando la morfologica, solo da questo esame si potrà sapere il sesso. Si, un'idea sui nomi già ce l'abbiamo: se sarà un maschio lo chiameremo Mattia, se sarà una femmina Lucrezia".

Naturalmente Mauro sarà contento. Come si sta preparando a questo evento?
"Sì, Mauro è al settimo cielo. Si sta informando su tutto al punto che comincio a pensare che ne sa più lui di me. Di settimana in settimana fa le sue considerazioni: questa settimana dice che il bebè sente la sua voce...è disarmante".

Cosa fai tu nella vita?
"Io sono laureata in scenografia. In questo momento non ho proposte di lavoro. Prima facevo la cameriera, nel locale dove ho conosciuto Mauro, poi avevo trovato un lavoro come commessa in un centro commerciale qui vicino. L'anno scorso ci siamo sposati e lui m'ha detto di andare con lui, per cui ho mollato tutto e sono andata con lui a Vercelli. In seguito siamo tornati qui in zona".

Segui il calcio? Vai a vedere le  partite di Mauro allo stadio?
"Assolutamente no. Infatti, quando ci siamo conosciuti, la mia prima domanda che gli ho fatto è stata: seriamente nella vita tu cosa fai?".

Lo so è sempre così...ma nemmeno ora che siete sposati segui il calcio?
"Adesso sì, ho imparato anche cos'è il fuorigioco".

Benissimo, quindi vuoi spiegarci la regola?
"No vi prego, non riesco bene a spiegarla...dovrei fare un disegno sul tovagliolo...".

Hai detto che hai seguito Mauro a Vercelli, ma lui ha cambiato diverse squadre.
"L'ho conosciuto che era a Rodengo Saiano. Poi ha giocato due anni e mezzo a Vercelli e adesso siamo qui a Trezzo, poi vedremo".

Qual è stato il momento calcisticamente più bello di Mauro?
"Sicuramente l'anno scorso con la Pro Vercelli: la vittoria nei playoff e la promozione dalla Prima Divisione alla serie B".

Mauro dovresti conoscerlo bene, visto che siete sposati. Dicci un suo pregio e suo un difetto.
"E' una persona solare: è sempre contento e felice, forse perché magari si sfoga sul campo, so infatti che quando gioca è agguerrito. Per quanto riguarda il difetto, sono i tre tubetti di dentifricio a settimana che consuma, ha la fobia del dentista, per cui passa le giornate a lavarsi i denti...!".

Per concludere c'è qualcosa in particolare che vorresti dirgli tramite questa intervista? Fargli un augurio speciale?
"Speriamo che, insieme a tutta la squadra, ce la faccia a salvarsi. Come dice lui, tiriamo fuori la "cazzimma" tutti quanti, cerchiamo di fare il miracolo!".

Grazie mille Cristina per la tua disponibilità e tanti auguri per il vostro nascituro.
"Grazie a voi di TuttoTritium.com!"