LADY TRITIUM GIANA con... Giulia Franchini

 di Loretta Raineri  articolo letto 616 volte
Giulia e Franco Franchini
Giulia e Franco Franchini

In questa puntata di “Lady Tritium Giana”, la protagonista è Giulia Aceti, la compagna di Franco Franchini, esperto attaccante e bomber, classe 1983, della Tritium.

Come vi siete conosciuti e da quanto tempo state insieme tu e Franco?

"Ci siamo conosciuti a marzo del 2012 in una discoteca di Bergamo...ora sono quasi sei anni che siamo fidanzati e conviviamo da quattro".

Ti ricordi in quale squadra giocava Franco in quel periodo?

"Sì, giocava nella Stezzanese in Eccellenza".

Hai sempre condiviso le sue scelte calcistiche?

"Sì, le ho sempre condivise. Da quando l’ho conosciuto fino ad oggi, Franco ha cambiato diverse squadre e nonostante io sia una vera tifosa, dato che lo seguo sempre anche in trasferta, non mi sono mai intromessa nelle sue decisioni a livello calcistico".

Tu di cosa ti occupi nella vita?

"Sono un’educatrice, seguo due bambini diversamente abili nella scuola elementare di Dalmine".

Raccontaci com'è Franco nella vita privata, noi lo vediamo solo in campo...

"Nella vita privata Franco è un fidanzato molto sensibile e premuroso, si preoccupa per me e cerca di non farmi mancare nulla. A casa è come lo vedete in campo; è un ragazzo tranquillo, estroverso e molto divertente. Inoltre è altruista e sempre pronto ad ascoltarti e consigliarti nei momenti di difficoltà. Ah dimenticavo, è anche generoso".

Un ragazzo d'oro quindi, ma avrà anche un difetto, no?

"Il suo maggiore difetto è che è testardo all'inverosimile; è difficilissimo fargli cambiare idea, vuole sempre fare di testa sua".

Chi è il suo calciatore preferito?

"Il suo preferito è Zlatan Ibrahimovic, di lui ammira la determinazione feroce e il suo carisma".

Per quale squadra tifate?

"Io sono juventina, lui purtroppo è interista...spesso si lamenta perché ha visto l’Inter vincere poche coppe".

Ti ha mai raccontato episodi piacevoli o no della vita calcistica?

"Si, mi ha raccontato molti episodi della sua vita calcistica, uno in particolare se lo ricorda oggi come fosse accaduto ieri. All’età di 20 anni vinse per la prima volta il campionato di Eccellenza con la Tritium e credo sia stato proprio per l'ottimo ricordo che aveva di questa piazza e di questa maglia, che l'estate scorsa ha deciso di tornare a Trezzo".

Essendo un bomber che segna spesso, vedi anche l'ultima partita a Sant'Angelo Lodigiano, immaginiamo che ti avrà dedicato tanti gol...

"Sì certo, essendo poi io presente a tutte le sue partite, spesso dopo aver segnato mi cerca con lo sguardo in tribuna per dedicarmi il gol".

Dopo sei anni che state insieme, avete già progettato il futuro?

"Il desiderio più grande di Franco, che mi ha già confidato più volte, è quello di diventare papà...io sono ancora giovane ma in futuro lo accontenterò senz’altro..."

Hai la possibilità di dire qualcosa di speciale a Franco che magari ancora non gli hai detto...

"La vita, come il calcio, è fatta di alti e bassi; questi ultimi anni per lui sono stati difficili ma grazie al calcio è riuscito a superarli...quindi spero e gli auguro che questa sua passione continui nonostante l’età (ride ndr) e che gli regali ancora tante soddisfazioni".

Grazie Giulia, vi auguriamo anche noi un futuro ricco di soddisfazioni!

"Grazie a voi e sempre Forza Tritium".