ESCLUSIVA TTG - CONOSCIAMOLI DA VICINO - Tritium, Pavesi: "Ogni domenica sarà una finale"

 di Mattia Vavassori  articolo letto 910 volte
Luigi Pavesi
Luigi Pavesi

E' uno dei nuovi acquisti della Tritium. Appena arrivato in biancoazzurro, è entrato in campo per pochi minuti nella ripresa nella gara vinta contro la Settalese in casa. Luigi Pavesi, classe '86, proveniente dal Real Milano e con una lunga esperienza maturata tra Eccellenza e Promozione, è un nuovo difensore centrale del sodalizio di mister Marco Sgrò. La redazione del portale TuttoTritiumGiana.com ha contattato il calciatore abduano che si presenta in questa intervista.

Benvenuto Luigi. Parlaci della tua carriera finora.
"Dai 16 ai 26 anni ho giocato nella Paullese tra i campionati di Promozione e di Eccellenza, di cui gli ultimi sette da capitano. A 27 anni mi sono trasferito al Melegnano, sempre in Promozione, prima di approdare per due annate calcistiche alla Luisiana, mentre ho disputato la scorsa stagione nell'Offanenghese, dove ho vinto il campionato con 63 punti. Nella scorsa estate ho accettato la proposta del Real Milano, ma credo si sia trattato del mio più grosso errore calcistico commesso per la mancanza della società e di un'organizzazione. Erano bravi solamente a parole".

Hai già esordito con la maglia della Tritium.
"Le sensazioni sono state subito positive, anche se non è mai facile entrare in uno spogliatoio già rodato in corsa. Diciamo che sono tutti bravi ragazzi, con alcuni dei quali ho giocato contro, e mi hanno fatto sentire subito parte integrante del gruppo, nonostante per tutto novembre non potessi essere d'aiuto alla squadra".

Obiettivi stagionali?
"Quello personale come sempre sarà ritagliarmi uno spazio importante e giocare più partite possibili, dando il mio contributo per l'obiettivo che, vedendo le altre squadre, non può che non essere la vittoria del campionato. Ce la giocheremo fino alla fine con Tribiano e Codogno, senza tralasciare la Paullese che potrà dare fastidio fino alla fine. Dal ritorno a mercato chiuso inizierà un nuovo campionato e dovremo essere bravi a farci trovare pronti perchè ogni domenica sarà una finale".

Che lavori svolgi nella vita?
"Io sono libero professionista. Sono un geometra. Anche venendo da lontano, salvo impegni lavorativi extra in cantiere, riesco ad organizzarmi per gli allenamenti senza problemi".

Vuoi salutare i tuoi nuovi tifosi?
"Rivolgo loro un caloroso saluto e la promessa che faremo di tutto per portare questa squadra e questa città a guardare tutti dall'alto in classifica".